Category Archives: Senza categoria

IL GIRO DEL MONDO A PIEDI

Novembre 2016

Io per prima vorrei fare il giro del mondo, prendermi un anno di pausa e viaggiare da una parte all’altra del globo senza fermarmi. Banale? No, per i viaggiatori sognatori come me, ma sicuramente si per Masahito Yoshida.

Per tutti coloro non lo conoscessero, Masahito Yoshida è un ragazzo giapponese di 32 anni che ha effettuato il giro del mondo in una maniera davvero singolare. E’ partito nel capodanno 2009 da Pechino ed ha percorso 40.000 km a piedi compiendo praticamente il giro del mondo.images-1

Questo coraggioso ragazzo ha completato la sua impresa in quattro anni durante il quale ha spinto a piedi un carrello con sopra i suoi bagagli. Secondo Yoshida il viaggio in aereo o in treno gli avrebbe fatto perdere molti posti da visitare… E come dargli torto!

Durante la sua prima tappa, da Shanghai a Cape Roca in Portogallo, ha percorso 16.000 km. Dopodiché si è arreso a prendere un volo per raggiungere gli Stati Uniti ed ha camminato da Atlantic City fino a Vancouver. Il suo percorso è proseguito poi a Singapore e in Australia.

Durante il viaggio ha terminato i soldi così ha cercato dei lavoretti saltuari che gli hanno permesso di proseguire la sua avventura. Dopo aver compiuto questa magnifica esperienza dichiarò di essersi sentito in pericolo in alcune occasioni ma Yoshida sostiene che “nella vita non puoi ottenere senza prenderti dei rischi”.

Ragazzo da Guiness dei primati!images

COME E DOVE FESTEGGIARE HALLOWEEN 2016

Ottobre 2016

Halloween è alle porte. Anche in Italia ormai la si festeggia da qualche anno. Ma che origini ha questa festa? Sicuramente molto antiche dato che per i Celti, che abitavano l’arcipelago britannico, prima dell’arrivo del Cristianesimo il 31 Ottobre designava la fine dell’estate e l’inizio di un nuovo anno. Questa tradizione fu portata negli Usa proprio dagli emigranti britannici che sfuggirono alla terribile carestia del 1840.

Oggi perfino le scuole sentono questa ricorrenza incoraggiando i più piccoli a travestirsi e a preparare zucche intagliate sulle loro finestre. Ma Halloween colpisce tutti, adulti compresi, che si dilettano a truccarsi e vestirsi come a Carnevale.

Dove festeggiare la notte di Halloween 2016? Ecco le proposte dei tre parchi più conosciuti d’Italia…

GARDALAND famoso parco di divertimenti adiacente al Lago di Garda. Situato più precisamente in località Ronchi nel comune di Castelnuovo del Garda in provincia di Verona. “Halloween Party” inizierà alle 10 del mattino e proseguirà fino alle 24 in compagnia di fantasmi, pipistrelli, mostri e con la partecipazione di alcuni DJ di RTL 102.5. Costo del biglietto: 23 euro sia per adulti che per bambini.

LEOLANDIA a Capriate San Gervasio in provincia di Bergamo. Per l’occasione il parco sarà aperto dalle 10 alle 22. I bambini potranno ballare assieme a Masha e Orso, poi alle 21.15 l’artista milanese Giorgio Vanni canterà dal vivo le sigle dei cartoni animati più amati. Costo del biglietto: 31,50 prezzo intero, 25,50 prezzo ridotto.

RAINBOW MAGICLAND il parco divertimenti più grande di Roma con 39 attrazioni e tanti eventi! Per l’occasione ci saranno ben due serate, una il 29 e l’altra il 31 Ottobre. Durante la prima “Halloween night party” ci sarà alla consolle Francesco Facchinetti con tutta la musica di Dimensione Suono Roma. Aperto fino alle due di notte. Invece la “Halloween night party” del 31 Ottobre avrà come ospiti le star del web Francesco Sole, Antony di Francesco e Simone Paciello, oltre ai DJ di Dimensione Suono Roma. Ingresso serale dalle 18 al costo di 15 euro. Tutti i bambini fino ai 14 anni compiuti che indosseranno un costume a tema Halloween entreranno gratis.

DOLCETTO O SCHERZETTO?halloween-hero-1-a

VIVERE DA DETENUTO PER UN GIORNO? IN INDIA SI PUO’

Ottobre 2016

Ne ho lette e sentite tante di esperienze bislacche, ma credo che questa le superi tutte!

Siamo in India, più precisamente a Sangareddy dove, previo pagamento di 500 rupie (circa 7 Euro) è possibile vivere un giorno da detenuto in prigione senza aver commesso nessun reato!

Ma come??? Solitamente è il contrario, ovvero i carcerati vorrebbero uscire dalle loro fredde celle… Non entrarci!

Questa bizzarra iniziativa indiana è stata lanciata dal dipartimento che supervisiona le prigioni nel distretto di Telangana. Non si è ben capito se lo scopo dell’iniziativa voglia essere educativo o semplicemente turistico, sta di fatto che ben pochi hanno aderito.carcere-uomo

Nonostante la curiosità le celle prenotate sono state davvero poche. Sinceramente la cosa non mi stupisce. Chi vorrebbe provare l’esperienza di essere rinchiuso in una prigione per un giorno? Ma soprattutto a quale intento?

La prigione che ospita i “falsi detenuti” è oggi in disuso. Fu aperta nel 1976, ma dopo la costruzione di un complesso più moderno, nel 2012 ha smesso di funzionare. Nonostante questo, sempre secondo il dipartimento che supervisiona le carceri nel distretto di Telangana, le persone che vogliono partecipare dovranno indossare l’uniforme carceraria, essere controllati dalla guardia notturna e preparare il sapone per lavarsi nella loro cella. Tutto come un vero detenuto!

Seguiranno le stesse rigide regole e la routine del carcere: sveglia alle 5 del mattino per pulire la propria cella, thè alle 6.30, colazione alle 7.30, pranzo a base di riso e sambar dalle 10.30 alle 11 e cena alle 17 sempre a base di riso accompagnato da cagliata e curry. Alle 18 i detenuti saranno poi rinchiusi nelle loro celle fino al mattino seguente.

Chi glielo fa fare? Ma soprattutto… Qualcuno di voi aderirebbe?

LA CERTOSA DI PAVIA

Ottobre 2016

Domenica 16 Ottobre ho visitato la Certosa di Pavia, complesso monumentale storico che comprende un monastero e un santuario. Da Lecco, in macchina, si raggiunge in circa un’ora e mezza. Data la vicinanza alla città dove vivo mi sono chiesta come mai non ci fossi mai andata. Spesse volte, la maggior parte per quanto mi riguarda, si tende ad andare lontano per conoscere bellezze che invece sorgono anche attorno a noi.

Erano le nove del mattino di una domenica dal tempo pigro. Il sole faceva appena capolino dalle nuvole, e la Certosa era avvolta in una coltre di nebbia che la rendeva ancora più affascinante. La sola fotografia che ho scattato è stata quella alla facciata del complesso, dopodichè è stato proibito fotografare sia internamente che esternamente.img_6001

Oggi, all’interno del monastero, vivono solo sei monaci cirstencensi. Con uno di loro, i miei amici ed io, abbiamo effettuato la visita guidata. Partendo dalla Chiesa abbiamo proseguito per l’abside, l’oratorio, il refettorio e i due chiostri esterni. In quello più grande vi sono le loro celle, fredde in tutti i sensi. E’ solo il mio parere personale, ma trovo la loro vita piuttosto insulsa. Quando non pregano sono reclusi nelle loro celle, sono obbligati ad osservare il silenzio e a mangiare da soli, tranne la domenica e le festività. Se non fosse per le visite guidate, definirei la loro vita “di clausura”.

L’entrata alla Certosa di Pavia è gratuita, ma è gradita un’offerta dopo la visita per coprire, almeno in parte, le spese di gestione. Le visite guidate avvengono la mattina dalle 9 alle 11.30 e il pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30. Questi orari sono in voga da 200 anni e il Demanio, al quale appartiene il complesso, non ha mai chiesto o dato ordine di cambiarli. Tutti i visitatori sono pregati di stare in silenzio e di rispettare gli orari delle visite. I monaci sono molto severi in questo e tendono a richiamare i birichini che chiacchierano sottovoce o che tentano di scattare fotografie.

Questo capolavoro artistico voluto da Gian Galeazzo Visconti potrebbe attirare centinaia di migliaia di turisti, invece pare non siano in moltissimi a visitarla, preferendo di gran lunga il Castello Sforzesco di Milano.

ACCESSIBILITA’ IN SEDIA A ROTELLE: il complesso è interamente pianeggiante, ma ci si imbatte in qualche gradino tra una stanza e l’altra del santuario e del monastero.

Prima di lasciare il complesso, visitate il loro piccolo “shop” dove vendono miele, tisane e caramelle di loro produzione. Anche in questo modo si può aiutare i monaci a proseguire la loro vita ed a gestire alcune spese.

Consiglio la visita alla Certosa di Pavia per la sua maestosità, per la sua storia e per entrare in contatto con un mondo a noi sconosciuto e totalmente diverso dal nostro.

 

BENVENUTO 2015

Elfi fate gnomi e draghi
unicorni streghe e maghi
in questa magica notte stellata
intreccian danze nella foresta incantata
attorno a fuochi di mille scintille
incanti e magie che fanno faville
perché l’anno nuovo sia una meraviglia
colmo di gioia per ogni famiglia.
Auguri.

PAMELAAuguri-di-Capodanno-2015-cartoline-animate-biglietti-email

Video della mia intervista a alle falde del Kilimangiaro

Domenica 14 dicembre sono stata intervistata da Camila Raznovich in diretta durante la trasmissione Alle falde del Kilimangiaro.

Dal momento che la Rai non consente di pubblicare l’estratto di una loro trasmisssione, qui posso riproporre la registrazione dell’intera puntata. L’intervista parte a 1:48:30 (le 17.02 nell’orario indicato nel video in alto a sinistra)

8 DICEMBRE

Buongiorno a tutti!

Oggi si festeggia l‘Immacolata Concezione. Il Natale è alle porte e la gente è in giro per le compere.

Le città sono addobbate e piene di mercatini artigianali dove comprare oggetti e prodotti tipici.

Perché non approfittarne? Le decorazioni e i mercatini rendono le piazze e le città ancora più interessanti da visitare.

Dove andrete? Milano, Roma, Firenze o, perché no, una capitale europea?

A me piacerebbe visitare San Gregorio Armeno, strada del centro storico di Napoli celebre per le botteghe artigiane dei presepi.

Buon 8 Dicembre!albero2

IL RIENTRO

Secondo il mio punto di vista è piacevole anche tornare a casa dopo un viaggio.

Si hanno le fotografie da riguardare che testimoniano le esperienze vissute e si hanno le idee da riordinare in testa.

Ci si rilassa nel proprio ambiente se il viaggio è stato faticoso.

E, perché no, si può pensare a programmare una nuova partenza.

Voi cosa ne pensate?viaggio-nel-tempo