Tag Archives: Bangkok

MY LIVE TRIP: BANGKOK, THAILANDIA

Bangkok, 20 Settembre 2016

Il mio viaggio in Thailandia non poteva che iniziare da Bangkok, capitale dell’esotico Siam e città caotica e cosmopolita per eccellenza. Il grande fiume Chao Phraya, spina dorsale di una rete di canali, la divide in due. Proprio per questo motivo Bangkok ha assunto il titolo di “Venezia dell’Est“.

PRIMO PERSONALE IMPATTO: incasinata ed intrigante allo stesso tempo

CALDO?: Pensavo più umido visto il periodo non proprio ottimale

ATTRAZIONE PRINCIPALE: Gran Palazzo Reale. E’ la cinquantesima attrazione più visitata al mondo! Fu inaugurato nel 1785 e sancì la fondazione della capitale con la conseguente rinascita della nazione thai dopo l’invasione birmana. Per visitarlo è necessario indossare abiti appropriati: pantaloni lunghi per gli uomini e gonne sotto al ginocchio per le donne. Bandite le canottiere e le maglie smanicate. Punto di forza: Buddha di Smeraldo, il tempio buddista più sacro del Paese. Accessibilità in sedia a rotelle: scivolo e rampe ma anche qualche gradino da superare.

IMPERDIBILE: Wat Pho. Il colossale Buddha Coricato attrae moltissimi visitatori che si fermano ad osservarlo. Il mio consiglio è di andare oltre, per percorrere l’intero complesso animato e disordinato composto da campi di basket, aule scolastiche e un laghetto con le tartarughe.

Bangkok non offre solo templi ai turisti che giungono da ogni parte del mondo: mercati colorati, vita notturna, crociere sul fiume, incontri di Thai boxe e musei solo solo alcune delle cose che potete fare una volta arrivati nella capitale thailandese. Cosa aspettate?

Seguitemi domani… sarò a…

Viaggio GO4ALL, www.go4all.it  tour operator specializzato in viaggi per disabili

MAHANAKHON, IL GRATTACIELO PIU’ ALTO DI BANGKOK

downloadSettembre 2016

Lo scorso 29 Agosto a Bangkok, in Thailandia, è stato inaugurato il grattacielo più alto della città e dell’intero Paese: il Mahanakhon. Il lussuoso skyscraper si trova in Narathiwat  Ratchanakharin Road, il quartiere centrale degli affari, ed al suo interno ospita il “The Ritz Carlton Residences and Edition Hotel“. L’intero progetto fu presentato nel 2009 ed i lavori iniziarono nel 2011 e sono terminati a Maggio 2016.

Con i suoi 314 metri di altezza risulta essere al sessantaseiesimo posto dei grattacieli più alti al mondo, il trentaquattresimo in Asia ed il più alto della Thailandia. Sopra i 77 piani dell’edificio si trova il bellissimo osservatorio che offre la vista della città a 360 gradi. Con lo skytray, tramite un balcone di vetro a sbalzo che si estende fuori dall’edificio, è possibile camminare in piedi sul cielo. Sia l’osservatorio che il bar sul tetto sono aperti tutti i giorni.

Il nome “Mahanakhon” significa “grande metropoli”. Nome azzeccatizzimo per una tra le città più dinamiche del pianeta. L’edificio è inoltre un punto di riferimento architettonico per Bangkok rappresentando inoltre la sua crescita a livello mondiale!2535_img_main

E’ stato progettato dall’architetto Buro Ole Scheeren che non ha avuto timore di fare pieno uso dello spazio negativo. Una serie di spirali di balconi boxlike crea un aspetto frastagliato unico… Assolutamente da visitare! Ma, come sempre, solo in pochi potranno permettersi un appartamento nel Mahanakhon. Il prezzo? Da 1.100.000 a 17.000.000 di dollari!a8a01fb6-5aa3-4289-9cc7-16e3493aefa1_seven_hundred

 

BANGKOK COME DUBAI

Bangkok, la capitale della Thailandia, ha volutamente copiato Dubai. Vi chiederete in cosa…

Nell’attrazione turistica più bizzarra degli ultimi anni, ovvero un parco a tema dove divertirsi con la neve, gli sci, una pista di pattinaggio e tanto tanto freddo. La perla degli Emirati Arabi fu la prima a lanciare Sky Dubai, una pista da sci ricostruita all’interno di un famoso centro commerciale. Io stessa lo visitai nel 2008 quando mi recai in vacanza proprio a Dubai.

Sembra sia molto in voga in questo momento volare nei paesi caldi e tropicali non solo per rilassarsi sulle loro bianche spiagge, ma anche per godere del freddo e delle neve artificiale. Ed è Bangkok la seconda grande città ad aprire “Snow Town“.

Gli ideatori del parco spiegano che i thailandesi non conoscono né il freddo né la neve e che, in questo modo, riescono a provare cosa significa.

La differenza di temperatura tra l’ambiente interno e l’esterno è di 50 gradi, un vero e proprio schock per il corpo umano! Ma pare sia altissimo anche lo spreco di risorse con enormi quantità di carburante spese ogni giorno.

Cosa ne pensate?