Tag Archives: Brasov

IL FAMOSO CASTELLO DI BRAN IN TRANSILVANIA

ITINERARIO: BUCAREST, CURTEA DE ARGES, SIBIU, MEDIAS, BIERTAN, SIGHISOARA, VISCRI, BRASOV, BRAN , SINAIA

Novembre 2019

Ed eccomi di fronte ad una delle tappe più rinomate e visitate della Transilvania: il famigerato Castello di Bran, raggiungibile da Brasov in circa 40 minuti di macchina. Durante tutta la durata del mio tour, tranne a Bucarest, ho noleggiato un’auto con autista sul sito web www.eurocars.ro

Illuminata dal pallido chiarore lunare, la tana del vampiro si erge in cima a un’altura rocciosa… Ma non illudetevi… Questo non è il vero castello del Conte Dracula… A Bran pare ci abbia passato soltanto poco tempo ed abbia utilizzato questo castello come quartiergenerale per le sue incursioni in Transilvania. La vera dimora di Vlad Tepes si trova a Poenari, nella regione della Valacchia, dove oggi restano soltanto le rovine delle sue fondamenta.

In realtà il castello di Bran è stato legato a Dracula quando lo scrittore Bram Stoker vi ambientò il suo celebre romanzo. Davanti all’entrata del castello vi sono alcuni posteggi, dopodiché ci si imbatte in una moltitudine di bancarelle che vendono tantissimi souvenir a tema.

Il castello non è accessibile in sedia a rotelle a causa dei tanti, tantissimi gradini interni alla struttura. Ma all’ingresso, svoltando subito a destra, si può visitare il parco da dove si ha una bella vista del maniero arroccato in cima ad un promontorio roccioso. Devo ammettere che, anche solo visto esternamente, è molto molto suggestivo.

Fu edificato nel 1382 sul sito della precedente cittadella costruita nel XIII secolo dai cavalieri teutonici per difendere lo strategico Passo di Bran dai turchi. Dopo essere stato adibito a edificio amministrativo nel corso del XVIII secolo, nel 1920 il Castello di Bran fu donato alla regina Maria in segno di ringraziamento per il suo contributo all’unificazione del paese.

BRASOV, TRANSILVANIA

ITINERARIO: BUCAREST, CURTEA DE ARGES, SIBIU, MEDIAS, BIERTAN, SIGHISOARA, VISCRI, BRASOV, BRAN , SINAIA

Novembre 2019

Dopo aver visitato il villaggio di campagna di Viscri, ho raggiunto Brasov, nel cuore della Transilvania. Durante tutta la durata del mio tour, tranne a Bucarest, ho noleggiato un’auto con autista sul sito web www.eurocars.ro

Brasov è una città che affascina al primo sguardo. E’ dominata dal Monte Tampa dove le foreste si susseguono una dopo l’altra. Su un pendio campeggia la scritta “Brasov” in stile hollywoodiano ben visibile da diversi punti della città.

Il centro di questa splendida cittadina transilvana si racchiude in Piazza Sfatului, circondata dai tavolini dei caffè all’aperto, un tempo il cuore della Brasov medievale. Il più grande edificio di culto della Romania, che domina il lato della piazza, prende il nome di “Chiesa Nera“. E’ in stile gotico e, col suo campanile alto 65 metri, continua ad essere utilizzata dalla comunità luterana di lingua tedesca. Venne costruita tra il 1385 e il 1477 per poi essere distrutta parzialmente dopo il grande incendio del 1689. Il nome attuale lo prese dai muri esterni anneriti dalla fiamme. La pavimentazione attorno alla chiesa è composta da sassolini, mentre gli interni non sono accessibili in sedia a rotelle.

“Chiesa Nera” foto presa da internet

Nel centro della piazza si trova la Casa del Consiglio, o Casa Sfatului, un palazzo del 1420 sormontato dalla Torre del Trombettiere. In passato si riunivano i consiglieri della città, oggi invece, per la gioia dei turisti, a mezzogiorno in punto dalla cima della torre si affacciano e suonano musicisti in costume tradizionale simili a personaggi di un orologio svizzero.

Dalla piazza partono alcune vie acciottolate piene di negozi di souvenir, bar e ristorantini tipici. Purtroppo sono pochi gli stabili che hanno l’accesso senza barriere e non è per niente facile trovare un bagno per disabili.

A nord del centro, sulla sommità del cosiddetto colle della Cittadella, nel lontano 1524, fu costruita una nuova cittadella in legno. Le rovine delle mura in pietra che vediamo oggi risalgono al XVI e al XVII secolo. Dal posteggio si sale per raggiungere la cima ma la strada è asfaltata e non è stato difficile arrivarci col mio Triride. La cinta muraria è lunga 3 km e alta 12 m e fu costruita in più riprese per difendere la popolazione dagli attacchi dei turchi. Nei punti più esposti furono eretti anche sette bastioni, ognuno dei quali era affidato a una corporazione cittadina ed era provvisto di una campana che la vedetta faceva suonare quando avvistava il nemico. I panorami più belli si possono ammirare dal settore occidentale delle mura. E’ possibile effettuare il giro completo delle mura in carrozzina, mentre gli interni della Cittadella sono chiusi al pubblico. No bagni per disabili.

HOTEL KOLPING, BRASOV

NOME Hotel Kolping

LUOGO Brasov, Romania

INDIRIZZO Sandor Petofi nr.37

RAGGIUNGIBILITA’ E POSIZIONE A circa un Km dalla famosa Piazza del Consiglio. Si raggiunge tramite salite piuttosto impegnative (da soli col Triride o similari non si riesce a scendere in centro né tanto meno a tornare in hotel).

ENTRATA PRINCIPALE Con rampa per accedere alla reception che risulta totalmente pianeggiante. Ascensore per raggiungere i piani superiori.

CAMERA Numero 101 al primo piano. Stanza spaziosa con letto matrimoniale. Armadio, scrivania, tv a schermo piatto, bollitore per caffè e tè. Pavimentazione: moquette.

BAGNO Handicap-friendly, wc rialzato con un maniglione ma senza doccetta laterale. Piano doccia con piletta raso terra e maniglione (chiedere una seggiola di plastica in reception per lavarsi), lavabo di tipo sospeso per avvicinarsi al meglio con la carrozzina. Pavimentazione: piastrelle.

PULIZIA Voto 9

SERVIZI Due ristoranti (accessibili), parcheggio gratuito, wi-fi gratis, reception h24

NOTE Ottimo hotel per soggiornare a Brasov. Se non siete muniti di l’auto e se siete in sedia a rotelle vi suggerisco di pernottare più in centro.