Tag Archives: capitale thailandese

MY LIVE TRIP: WIANG KUM KAM, THAILANDIA

22 Settembre 2016

Il mio tour in Thailandia procede alla grande. Questo paese mi sta affascinando sempre di più…

Questa mattina, con un volo da Bangkok della durata di 55 minuti, ho raggiunto Chiang Mai, città situata a circa 600 km a nord dalla capitale thailandese.

Da qui mi sono recata a Wiang kum Kam, antica cittadina poco frequentata, di conseguenza poco turistica, con rovine molto ben conservate. Fu la prima capitale del Regno Lanna, costruita dal Re Mangrai alla fine del tredicesimo secolo. Ma Wiang Kum Kan non rimase capitale a lungo a causa delle frequenti inondazioni del fiume Ping che fecero si che i suoi abitanti la abbandonassero.

Passarono tanti, tantissimi anni fino a quando, nel 1984, la città tornò alla luce grazie agli scavi promossi dal Dipartimento delle belle arti. Nonostante i numerosi reperti rinvenuti, le ricerche continuano ancora oggi.

In questo celebre sito archeologico, circondato da mura fortificate, sono stati recuperati 11 templi, circa la metà degli originali, tra cui una lastra di pietra incisa, unico esemplare dell’alfabeto da cui derivò la moderna scrittura thai.

ACCESSIBILITA’ IN SEDIA A ROTELLE: ottima, a parte qualche piccolissimo ostacolo da superare.

Qui ho avuto modo di toccare con mano la vera Thai attraverso le case e gli abitanti di questo antico villaggio. La maggior parte di essi sono birmani che hanno scelto di superare il confine per trovare lavoro. Un tempo clandestini, oggi sono obbligati a dichiararsi al governo. Sono più poveri rispetto ai thailandesi che vivono in città, ma ognuno di loro possiede il terreno sul quale vive e dove coltiva spezie e piante di frutta.

Domani visiterò Chiang Mai… Non perdete il mio diario di viaggio!

Viaggio go4all  www.go4all.it tour operator specializzato in viaggi per disabili

 

MY LIVE TRIP: BANGKOK, THAILANDIA

Bangkok, 20 Settembre 2016

Il mio viaggio in Thailandia non poteva che iniziare da Bangkok, capitale dell’esotico Siam e città caotica e cosmopolita per eccellenza. Il grande fiume Chao Phraya, spina dorsale di una rete di canali, la divide in due. Proprio per questo motivo Bangkok ha assunto il titolo di “Venezia dell’Est“.

PRIMO PERSONALE IMPATTO: incasinata ed intrigante allo stesso tempo

CALDO?: Pensavo più umido visto il periodo non proprio ottimale

ATTRAZIONE PRINCIPALE: Gran Palazzo Reale. E’ la cinquantesima attrazione più visitata al mondo! Fu inaugurato nel 1785 e sancì la fondazione della capitale con la conseguente rinascita della nazione thai dopo l’invasione birmana. Per visitarlo è necessario indossare abiti appropriati: pantaloni lunghi per gli uomini e gonne sotto al ginocchio per le donne. Bandite le canottiere e le maglie smanicate. Punto di forza: Buddha di Smeraldo, il tempio buddista più sacro del Paese. Accessibilità in sedia a rotelle: scivolo e rampe ma anche qualche gradino da superare.

IMPERDIBILE: Wat Pho. Il colossale Buddha Coricato attrae moltissimi visitatori che si fermano ad osservarlo. Il mio consiglio è di andare oltre, per percorrere l’intero complesso animato e disordinato composto da campi di basket, aule scolastiche e un laghetto con le tartarughe.

Bangkok non offre solo templi ai turisti che giungono da ogni parte del mondo: mercati colorati, vita notturna, crociere sul fiume, incontri di Thai boxe e musei solo solo alcune delle cose che potete fare una volta arrivati nella capitale thailandese. Cosa aspettate?

Seguitemi domani… sarò a…

Viaggio GO4ALL, www.go4all.it  tour operator specializzato in viaggi per disabili