Tag Archives: Grande Muraglia

Curiosità dal mondo: quando il mondo regala stranezze

Settembre 2018

Curiosità dal mondo: lo sapevate che…. viaggiare a volte significa scoprire tante stranezze e cose impensabili. Il bello della scoperta!

Viaggiando una delle cose più divertenti è scoprire cose strane o curiosità dal mondo che stanno dietro abitudini e usanze.

Incontri di viaggio particolari e la ricerca di bizzarrie qua e là può movimentare notevolmente il vostro viaggio, o almeno io sono sempre andata alla ricerca di cose particolari che fossero dietro il semplice monumento o strada cittadina o panorama sensazionale.

Lo sapevate ad esempio che il Monte Everest  ha ancora voglia di crescere? Già sembra proprio che il gigante mondiale alto già 8850 metri continui a crescere ogni anno di circa 4 mm a causa di due placche tettoniche che si scontrano. Quindi tra qualche anno potrebbe essere ancora più faticoso raggiungere il campo base nepalese.

Al contrario, invece, la grande Città del Messico sta abbassandosi sempre di più… già sembra proprio stia sprofondando di ben 10 cm ogni anno. Il motivo? Bè qualche genio ha deciso di costruirla sul letto prosciugato di un lago, terreno non propriamente stabile!

Chiacchiere di corridoio hanno invece sfatato un mito: la Grande Muraglia…per quanto grande, e per quanto considerata la costruzione a finalità militari mai costruita,  non è comunque visibile dalla luna. E questa è stata proprio una delusione, anche se ce lo potevamo aspettare, mentre non ci si può aspettare è che una parte delle mura che oggi rimangono sono una ricostruzione di epoca Ming.

Nonostante tutto i 2000 km che oggi rimangono della grande opera muraria rimangono un vero spettacolo.

Oltre chiacchiere da bus e da sala d’attesa in viaggio ci si può imbattere in cose veramente strane.

Per esempio già sappiamo che negli Stati Uniti sono in grado di trasformare tutto in attrazione turistica, e pensate che sono riusciti a far diventare luogo di pellegrinaggio di curiosi qualcosa che in molti altri posti verrebbe guardato con disgusto: mai sentito parlare del Vicolo del Bubblegum?

Bene si tratta di venti metri di muro, forse un tempo grigi e noiosi oggi colorati da migliaia e migliaia di gomme da masticare.

Ma di cose disgustose che attraggono i turisti in giro per il mondo ne troverete molte. In India per esempio un tempio è totalmente dedicato ad un animale non proprio da appartamento: il topo!

Il Karni Mata Temple si trova in Rajastan ed è votato al culto di una divinità indiana (appunto Karni Mata) che sembra essere la grande dea dei ratti. Proprio per questo tra le sue mura abitano circa 20.000 graziosi topi… e qualcuno ha comunque il coraggio di entrare per ammirare lo spettacolo.

Insomma non è solo viaggiare e guardare, ma soprattutto scoprire, quindi quando viaggiate non aprite solo gli occhi, ma anche le orecchie…e fate tante domande, gli abitanti del posto sono sempre orgogliosi di poter parlare di casa loro!

Articolo preso dal sito web autori.fanpage.it

IN OLANDA APRONO I PRIMI DUE HOTEL DI SABBIA

corriereinnovazione2_ori_crop_MASTER__noscale__MGTHUMB-INTERNA

Nei Paesi Bassi, in coincidenza col festival annuale di sculture di sabbia, lo Zandsculpturen Festival, sono stati realizzati i primi due hotel al mondo interamente costruiti con l’arena. Il Festival si tiene in quattro cittadine olandesi: Sneek, Friesland, Oss e Brabante.

La manifestazione è divertente e attira non solo i più piccoli, ma tutti coloro amano questo genere di sculture. Chi non ha mai sostato su una spiaggia davanti ad imponenti costruzioni realizzate a mano?

hotel-di-sabbia-2-638x425

Ma l’Olanda ha fatto molto di più! Ha costruito ben due hotel di sabbia che si ispirano a due differenti temi: Quello di Oss, decorato con sculture di draghi cinesi, la Grande Muraglia e l’esercito di terracotta e quello a Bedrock, città natale dei Flintstones, che omaggia questi divertenti personaggi dei cartoons.

I progetti sono stati realizzati dalla Global PowWow, compagnia specializzata in castelli di sabbia. Circa un mese è stato impiegato per la costruzione.

Esternamente è tutto fabbricato con granelli di sabbia ma internamente tutto cambia: ogni camera è arredata normalmente, l’acqua e l’elettricità non mancano e vi è pure la WI-Fi. Mentre in ogni angolo di questi hotel vi sono sculture di sabbia per rendere consapevole l’ospite di dove ci si trova.

albergo_sabbia_1217

In poco tempo i due hotel hanno fatto il tutto esaurito nonostante i 150 euro a notte per camera. Purtroppo a breve verranno chiusi, proprio in coincidenza con il termine dello Zandsculpturen Festival, verso la fine di Ottobre.  Ma per coloro volessero provare a soggiornare in questi nuovi tipi di hotel totalmente ricoperti di sabbia devono solo aspettare il prossimo anno quando, nello stesso periodo, verranno riaperti!

Hotel simili a questi saranno costruiti prossimamente anche in Inghilterra e in Germania!Corriere Innovazione 1_MGTHUMB-INTERNA