Tag Archives: Italia

PERUGIA, LA CITTA’ DEL CIOCCOLATO

Agosto 2017

Non tutti sanno che Perugia rientra nelle 27 città decorate con la Medaglia d’Oro come “Benemerite del Risorgimento nazionale” per le azioni patriottiche dei cittadini per l’indipendenza dello Stato Pontificio.

Una città d’arte da vedere assolutamente anche se, a mio avviso, l’Italia è sempre arretrata per quanto riguarda le accessibiltà ai disabili. Ma andiamo per ordine.

Perugia è posizionata su una bella montagnetta raggiungibile solo tramite una salita davvero ripida. Se siete in possesso del tagliando per disabili potete accedere in macchina registrandovi tramite email sul sito del comune di Perugia. Dovete elencare il vostro nome, il numero del tagliandino ed il numero di targa della macchina. Il cuore pulsante è, senza dubbio, Piazza IV Novembre. Percorrendo il corso pieno di negozi, vi trovate davanti alla Fontana Maggiore, capolavoro progettato da Nicola e Giovanni Pisano. Fu realizzata per festeggiare l’arrivo dell’acqua grazie al nuovo acquedotto che convogliava in centro le acque provenienti dal Monte Pacciano. Subito dietro la fontana c’è la bellissima Cattedrale di San Lorenzo, la cui facciata laterale è di gran lunga più bella e particolare rispetto quella principale. La caratteristica che salta subito all’occhio è quella di essere impreziosita dal Pulpito di San Bernardino. E’ qui che arriva la prima delusione: la cattedrale non è accessibile in sedia a rotelle, ci sono solo scale!

Di fronte alla Cattedrale di San Lorenzo spicca il Palazzo dei Priori, elegante e di stile gotico è ancora oggi sede di parte del Municipio. Al terzo piano ospita la Galleria Nazionale dell’Umbria, accessibile tramite ascensore.

Tra le varie attrazioni da visitare mi ero segnata la Rocca Paolina, ovvero quello che rimane dell’imponente Rocca composta un tempo da tre parti: il “Palazzo Palale“, il “Corridore” e la “Tenaglia“. Per ammirare i resti sotterranei del Palazzo Papale non vi è l’ascensore ma soltanto le scale mobili. Peccato che il giorno 11 Agosto la scala che scendeva era ferma! Il resto dei turisti ha raggiunto il sito a piedi, mentre io me ne sono rimasta delusa ad osservarli.

Ma non mi sono scoraggiata, nemmeno dopo aver saputo che neanche l’Oratorio di San Bernardino è accessibile per la mia sedia a rotelle. Dalle cinta muraria della città si possono ammirare paesaggi stupendi! Così mi sono soffermata qui, dove ho scattato moltissime fotografie!

Dopo la prima giornata bella ma piuttosto incompleta avevo bisogno di un pò di dolcezza… Così ho trascorso il giorno seguente al Museo della Perugina! State sereni, il museo è interamente accessibile in sedia a rotelle tramite delle rampe esterne e l’ascensore interno. Inoltre vi è il bagno dei disabili al piano terra. Il museo è leggermente decentrato e lo si raggiunge in circa dieci minuti di auto. Vi assicuro che ne vale la pena! Io non avevo prenotato la visita guidata, unico modo per visitare il tutto, ma ho aspettato solo 25 minuti. Oltre alla storia della famigerata marca del cioccolato si può vedere la cucina (per partecipare a delle lezioni di cioccolato bisogna prenotarsi sul sito web) dove hanno girato “Lezioni di Cioccolato” uno e due con Luca Argentero, ed anche la fiction Luisa Spagnoli che racconta l’intera storia della famiglia che creò questo impero. Gli assaggi dei vari cioccolatini sono inclusi!!!

Per l’occasione dell’Eurochocolat del 2003 crearono il bacio più grande del mondo! Tutto ma proprio tutto di cioccolato! Entrò a far parte del Guinness dei Primati!

 

 

 

 

Se volete provare la panzanella, uno dei piatti tipici perugini, recatevi al ristorante “il Bistrot“, nel centro storico! E’ considerato un piatto unico, di derivazione contadina, fatto con la pagnotta toscana rafferma i pomodori, i peperoni, la cipolla rossa, i cetrioli, sale, pepe, olio e aceto!

 

I DIECI PAESI PIU’ FELICI DEL MONDO

Giugno 2017

Articolo preso da http://www.105.net/news/tutto-news/235037/i-10-paesi-piu-felici-del-mondo.html

È la Norvegia il Paese più felice del mondo. Lo sostiene l’edizione 2017 del Rapporto Mondiale sulla Felicità, pubblicato dal Sustainable Development Solutions Network (Sdsn). Secondo la rete per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, lo stato nordeuropeo recupera tre posizioni rispetto al 2016 grazie alla crescita su tutti i principali parametri della classifica: cura, libertà, generosità, onestà, salute, reddito e buona governance. In particolare, sostiene la Sdsm, la Norvegia, principale produttore di petrolio dell’Europa occidentale, passa al vertice nonostante il calo del prezzo del greggio. Ciò perché, spiegano i ricercatori, lo stato nordico è felice non per la sua ricchezza petrolifera, ma a prescindere da essa. Non è un caso che lo scorso aprile la premier conservatrice Erna Solberg abbia annunciato di tirare fuori il Paese da una vita di rendita dovuta alle riserve di oro nero e di impiegare le risorse del fondo sovrano in investimenti comuni.

Subito dietro la Norvegia si piazzano la Danimarca, l’Islanda, la Svizzera, la Finlandia, l’Olanda, il Canada, la Nuova Zelanda, l’Australia e la SveziaL’Italia è solamente 48esima dietro l’Uzbekistan e davanti, di una sola posizione rispetto alla Russia. Il nostro paese è uno dei tre europei (insieme a Spagna e Grecia) considerati fra i 10 più perdenti a livello globale.

LE CITTA’ ITALIANE PIU’ VISITATE A PASQUA

Aprile 2017

Pasqua è alle porte e molti turisti stranieri si apprestano a visitare le nostre meravigliose città italiane. eDreams ha condotto una ricerca su quali saranno quelle più gettonate per la Pasqua 2017. 

Dall’indagine effettuata ecco la classifica delle destinazioni più popolari tra i visitatori europei:

al primo posto troviamo lei, la città eterna nonché la più amata di sempre: Roma. Risultava prima tra le città italiane più visitate anche a Pasqua dello scorso anno.

 

 

 

segue Milano, la cui crescita di preferenze dopo l’Expo sembra non fermarsi.

 

 

al terzo posto si posiziona Venezia, adorata non solo dagli europei ma anche e soprattutto dagli stranieri di tutto il mondo.

 

 

Seguono Napoli, Palermo, Catania, Pisa, Firenze, Bologna e Bari.

Dall’indagine condotta da eDreams emerge che i turisti stranieri presenti in Italia nel periodo pasquale saranno prevalentemente Francesi, seguiti da Tedeschi, Spagnoli, Inglesi e Belgi.

Voi dove trascorrerete Pasqua quest’anno? E quali sono le vostre città italiane preferite?

25 e 26 Marzo: giornate FAI

Marzo 2017

Chi è il FAI? Fai sta per Fondo Ambiente Italiano e si occupa di ben 56 luoghi sparsi per l’Italia.

Come? Se ne prende cura, restaurandoli e portandoli alla loro massima bellezza!

E’ possibile iscriversi al FAI, tramite il modulo che trovate sul sito www.giornatefai.it   Per gli iscritti ci sono molti vantaggi:

– corsia preferenziale durante le visite e possibilità di scoprire e conoscere altri posti durante le speciali aperture riservate solo agli iscritti

– possibilità di visitare tutto l’anno gratuitamente i beni del FAI

– ingresso ridotto nelle 200 manifestazioni annue organizzate

– sconti e convenzioni per musei, mostre, concerti e per l’abbonamento di alcune riviste

– abbonamento gratuito al Notiziario del Fai con la possibilità di partecipare a viaggi e a corsi d’arte organizzati ogni anno

Il prossimo appuntamento con le giornate di primavera del Fai è sabato 25 e domenica 26 Marzo. Quest’anno sarà la venticinquesima edizione dell’evento.

Visitando il sito del FAI si scoprono non solo le destinazioni aperte in ogni Regione d’Italia, ma anche i luoghi accessibili in sedia a rotelle.

Ottima iniziativa per scoprire e conoscere maggiormente il nostro bel Paese!

 

GIRO DEL MONDO ATTRAVERSO I BAR PIU’ BELLI

Febbraio 2017

Molti di voi si chiederanno cosa c’entrano i bar con i viaggi… Semplice! Quando un viaggiatore visita una città o un altro luogo qualsiasi, ama rifocillarsi in locali confortevoli che offrono piatti e bevande tipici del posto… Anche questo fa parte del viaggio! Per me è essenziale! Ed è necessario prendersi una pausa per poi riprendere il cammino con più energia.

In questo mio nuovo post vi voglio far conoscere i bar classificati come i più spettacolari del mondo, quelli più eleganti e più quotati…

Partiamo dalla nostra bella Italia. Dove trovare un bar di lusso? In una città altrettanto sfarzosa: Venezia. Il Caffè Florian, situato in Piazza San Marco, offre la possibilità di assaporare un drink al suo interno o, per gli amanti della musica dal vivo, in terrazza. Questo locale nacque nel 1720 e da qui sono passati Goethe e Casanova! Il fastoso bar raccoglie anche opere d’arte neobarocche e moderne.

L’Europa vanta molti di bar ritenuti “i più belli”… Parigi propone il Café de La Paix, sito in Place de l’Opéra. Grazie alla sua ubicazione è stato molto frequentato, in passato, da artisti provenienti da tutto il mondo. L’interno del locale è in stile imperiale, mentre il dehor è tipicamente parigino.

 

 

Ci spostiamo a Praga, col Café Imperial in stile Art Decò. L’apertura risale al 1914 ma recentemente è stato interamente ristrutturato. Qui è d’obbligo assaggiare le buonissime specialità della Repubblica Ceca.

Il terzo bar europeo per eccellenza si trova a Lisbona. A Brasileira, questo è il nome, si trova nel quartiere di Chiado. I suoi interni sono decorati in legno ed ospitano la statua del celebre poeta portoghese Fernando Pessoa, noto frequentatore del locale. Optate per la “bica”, squisita torta alla cannella.

 

 

Anche Vienna è molto rinomata per i suoi locali. Il Café Central propone dolci spettacolari per la vista ma soprattutto per il palato. E’ considerato il luogo più intellettuale della città dato che in passato contava clienti abituali come Freud e Trotzky.

Dall’altra parte del globo, in Argentina, sorge il Café Tortoni di Buenos Aires. Fu fondato nel 1858 e sotto la sua tettoia si riposavano artisti del calibro di Borges, Cortazar e Carlos Gardel. Al piano inferiore si tengono concerti jazz e spettacoli ti tango. Piatto consigliato: churros con cioccolata calda!

Voi ne conoscete altri?

DOVE TRASCORRERE IL CAPODANNO 2017? QUESTE LE DESTINAZIONI CHE PREDILIGONO GLI ITALIANI

Dicembre 2016

Un nuovo anno sta per arrivare e la domanda è sempre la stessa: dove trascorre il capodanno? Meglio l’estero o l’Italia?

Skyscanner, il famoso motore di ricerca dei voli, ha stillato una classifica on line sulle mete scelte dagli italiani per il capodanno 2017.

Sul podio, al primo posto, troviamo la città che non dorme mai. Ebbene si, New York City si aggiudica il numero più alto di viaggiatori che vi si recheranno per brindare la sera di San Silvestro. Come non essere d’accordo! La grande mela ha sempre molto da offrire e la città addobbata per Natale risulta essere, se possibile, ancora più bella!capodanno-ny

Al secondo posto c’è Londra, la città europea più visitata e amata da noi italiani. Senza tralasciare che è facilmente raggiungibile dai numerosi voli low-cost che partono dai principali aeroporti d’Italia. I fuochi d’artificio sul Tamigi sono veramente imperdibili!capodanno-londra

Il terzo posto se lo aggiudica la capitale del regno di Siam, la cosmopolita Bangkok. Il clima è sempre ottimo e le attrazioni da visitare sono numerose e accontentano i gusti di tutti.capodanno-bangkok

Ma a completare la top ten delle destinazioni più ricercate per capodanno 2017 troviamo anche Amsterdam, l’Avana, Miami, Barcellona, Praga, Madrid e Parigi.

Gli italiani vogliono un capodanno da sogno! Voi dove lo trascorrerete? Forza e coraggio, avete ancora un pò di giorni a disposizione per le prenotazioni!

ROMA: LETTERA DI RINGRAZIAMENTO AL SINDACO DI CASTEL GANDOLFO

Novembre 2016

Sono felice di comunicarvi la mia collaborazione con l’associazione C.A.B.A. di Roma. Lo scopo dell’associazione è quello di rimuovere gli ostacoli che limitano la libertà e l’uguaglianza dei cittadini meno abbienti, tra i quali le persone con disabilità, impedendo loro il pieno sviluppo e l’effettiva partecipazione al lavoro e all’attività sociale del Paese. Il C.A.B.A.(comitato abbattimento barriere architettoniche), da anni ha cercato e sta cercando tutt’oggi di focalizzare l’obiettivo sulle barriere architettoniche, senza tralasciare le altre problematiche.caba-logo

Il fondatore di questa magnifica associazione, Giuseppe Battistoni, col quale è nata una bella amicizia oltre che una bella alleanza, mi ha gentilmente inviato una lettera che il C.A.B.A. ha spedito al sindaco di Castel Gandolfo per ringraziarlo, assieme alla sua giunta, della realizzazione di un marciapiede in via dei Pescatori che favorisce il percorso di persone con disabilità ridotta ma anche di mamme con passeggini e di anziani.

Ci tengo molto alla pubblicazione della lettera, ma soprattutto alla divulgazione dei progetti e dei traguardi che l’associazione C.A.B.A. sta attuando. Da disabile in sedia a rotelle ritengo sia importantissimo il lavoro di abbattimento delle barriere nella nostra bellissima Italia. Molte persone mi domandano come mai viaggio di più all’estero… La risposta è semplice: ci sono meno barriere!

Detto ciò ringrazio di cuore Giuseppe Battistoni e il sindaco di Castel Gandolfo Milva Monachesi. A presto con altre news della C.A.B.A. La nostra collaborazione è solo all’inizio! La strada da fare è ancora molta.

lettera-aperta-al-sindaco-di-castelgandolfo-1

 

ARRIVA LA PRIMA GUIDA TURISTICA SENZA BARRIERE

Novembre 2016

La prima guida turistica accessibile si chiama “Anacapri per tutti“. In questo modo, anche le persone con problemi di mobilità ridotta, sapranno come muoversi nel territorio anacaprese.centro-cittadino-anacapri

Capri ed Anacapri non sono semplicissime da visitare in sedia a rotelle, ci sono stata due volte ed ho trovato diverse barriere architettoniche.  Questa guida permetterà di capire quali sono le zone percorribili “da tutti” e quali meno. Guida che necessiterebbe in ogni città d’Italia e del mondo.

Anacapri per tutti è stata fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Cerrotta, anche ideatore, in collaborazione con Aesse Studio, I.C. Gemito, Jab Capri e le associazioni di albergatori e commercianti.

Anacapri per tutti offre quattro itinerari contraddistinti da percorsi segnalati in verde (accessibili) e in giallo (bisognosi d’aiuto). Sono stati inoltre inseriti dei cenni storici riguardanti i luoghi turistici più interessanti, gli infopoint, i parcheggi ed i servizi.those-white-dots-are

Sono state recensite tutte le strutture di Anacapri: dagli hotel ai ristoranti ai bar. Gli accessi con dislivello da 0 a 2,5 cm sono segnalati in verde, quelli da 2,5 a 15 cm in giallo mentre i superiori ai 15 cm in rosso. Gli ingressi con spazio superiore a 75 cm sono segnalati col verde, quelli tra i 65 e 75 cm in giallo e quelli che arrivano fino ai 65 cm in rosso. E’ stato valutato l’accesso in sedia a rotelle anche nei bagni e nelle camere non solo per gli spostamenti, ma anche per segnalare l’eventuale impossibilità di accedervi.

In ultimo, ma non per importanza, nella guida sono state inserite tutte le informazioni per come arrivare sull’isola, come muoversi con i mezzi pubblici e tutti i numeri utili da contattare in caso di necessità.

Bellissima idea, da pubblicizzare!piazza_vittoria-anacapri

 

PERUGIA: EUROCHOCOLAT 2016

Ottobre 2016

Per gli appassionati del cioccolato l’evento è imperdibile! In questi giorni a Perugia, come ogni anno ad Ottobre, si svolge la fiera del cioccolato più importante d’Italia: l’Eurochocolat!images

Questa kermesse, che la città umbra dedica ogni anno al cioccolato, si svolge dal 14 al 23 Ottobre 2016 e si snoda attraverso le vie principali della città: da piazza Italia a corso Vannucci, dalla Terrazza del Mercato Coperto a piazza IV Novembre fino a via Mazzini.

EVENTI IN PROGRAMMA: il maxi selfi stick della lunghezza di sei metri che accoglierà una tavoletta realizzata con 6000 kg di cioccolato. Il laboratorio artigianale di Paul e Cecilia de Blondt, inaugurato in occasione di Eurochocolat 2016, che farà scoprire tutti i segreti della produzione del cioccolato attraverso un percorso guidato gratuito. Per visitarlo non occorre un biglietto d’ingresso ma la prenotazione. Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Poi ancora il Chocolate Show, il Choco Cake Design e la Spalm Beach. Vi sarà inoltre un assortimento di vegan e gluten free nonché quello dedicato al mercato equo e solidale.

Per visitare l’Eurochocolat di Perugia non è necessario nessun biglietto in quanto l’evento è gratuito. L’unico servizio a pagamento è la ChocoCard che, al costo di sei euro, da la possibilità di ricevere gadget e piccoli omaggi lungo gli stand del percorso.

chocolate flow
chocolate flow

Degustazioni, show cooking ed eventi… Ma non solo! Partecipando all’Eurochocolat si ha la possibilità di visitare il centro storico di una delle città d’arte più interessanti d’Italia!

Affrettatevi! L’evento dedicato al nettare degli dei terminerà nei prossimi giorni!

 

 

IN ABRUZZO APRE LA PRIMA FONTANA DI VINO

Ottobre 2016

Sabato otto Ottobre ha aperto la prima fontana di vino continua in Italia. In realtà ne esistono già altre nel nostro Paese, più precisamente a Marino (Roma), a Carosino (Taranto) e a San Floriano del Collio (Gorizia). Ma queste ultime, rispetto alla nuova fontana abruzzese che erogherà vino di continuo, vengono aperte solo in rare particolari occasioni.

Ci troviamo a Caldari, in provincia di Chieti. L’idea della fontana continua di vino in questa località nasce da Dina Cespa e Luigi Narcisi, una coppia di coniugi fondatori dell’associazione no profit “Cammino di San Tommaso“. Appassionati di “cammini”, durante il famoso pellegrinaggio di Santiago di Compostela, si imbattono nella fontana di vino della storica cantina Bodegas Irache, a Estella, in provincia di Pamplona. Questa fontana spagnola è stata posizionata in questo punto per accogliere i pellegrini e per dissetarli lungo il percorso.

Caldari è un piccolo paese rientrante nel Comune di Ortona. Ha origini antiche ed è attraversato dal Tratturello, un sentiero risalente alla preistoria. Il nome serve per distinguerlo dal Tratturo magno di Sulmona, il grande sentiero originatosi dal passaggio degli animali durante la transumanza. Il Tratturello che passa per Caldari è stato percorso da moltissimi viaggiatori nel corso della storia, dall’epoca dei Sanniti ai periodi storici più recenti. Secondo alcune testimonianze è passata da queste parti anche la Principessa Santa Brigida di Svezia, nel XIV secolo.

La realizzazione della fontana abruzzese è stata possibile grazie al contributo dell’imprenditore Nicola D’Auria, titolare della cantina Dora Sarchese. Il progetto è dell’architetto Rocco Valentini.

Tutti gli intenditori di vino sono avvisati!images