Tag Archives: jet set internazionale.

STEFANO BONOMI, IL MAGO DEI CAPELLI OSPITE FISSO DA CATERINA BALIVO A “DETTO FATTO”

Marzo 2018

Stefano Bonomi non è un parrucchiere, è il Parrucchiere!

Fin da piccolo ha familiarità con le forbici, tanto da tagliare qualsiasi cosa gli capitava tra le mani… Beh se non è un segno questo!

Inizia alla grande lavorando da Coppola come assistente del compianto Aldo poi, dopo vent’anni , decide di aprire un CoppolaGo, catena dei famigerati negozi Coppola.

Ma l’hairstyling, oltre ad avere un talento innato, ha anche spirito imprenditoriale che un anno fa lo ha spinto a spalancare le porte di un negozio che porta il suo nome. “Stefano Bonomi Hair” si trova a Milano in via Milazzo numero 2, a pochi passi da Corso Como e da Piazza Gae Aulenti.

Ma non è tutto… Stefano a breve aprirà anche una spa adiacente al negozio per dar modo ai suoi clienti di essere coccolati ancora di più! Inoltre sta progettando l’apertura di un nuovo “Stefano Bonomi Hair” niente meno che ad Ibiza, isola conosciuta per la sua bellezza e per il  jet-set internazionale.

Da ben cinque stagione Stefano presenzia settimanalmente al fortunato programma di Rai 2 “Detto fatto” condotto da Caterina Balivo dove è solito rivoluzionare il look delle fortunate partecipanti.

Quest’uomo è un vero e proprio vulcano! Andare a trovarlo mi ha riportato il sorriso! La sua simpatia è contagiosa ed il suo staff è attento e bravo nel viziare i clienti sotto lo sguardo attento della moglie Rossana!

Cosa aspettate! Stefano ed il suo team vi aspettano!

Stefano Bonomi Instagram stefano_bonomi

Sito web http://stefano-bonomi.business.site/ 

A seguire alcuni video mentre Stefano mi taglia i capelli…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SARDEGNA

Agosto 2000                                       SARDEGNA            (vacanza di 15 gg)

Sono trascorsi tanti anni da quando sono stata in Sardegna ma, essendo già in sedia a rotelle, ricordo che non è un’isola attrezzatissima nell’ospitare disabili. Può essere però che qualcosa sia cambiato in questi ultimi anni…  Soggiornai un un bellissimo hotel direttamente sul mare a Baia Santa Reparada, a soli 3 Km da Santa Teresa di Gallura.

Il mare è davvero una favola! Pulito e trasparente come una piscina naturale. Purtroppo, come vi ho anticipato prima, non tutte le spiagge sono accessibili alle sedie a rotelle. La maggior parte, nel nord dell’isola, sono calette e raggiungerle significa attraversare sassi, muretti o scalini. Ho cercato di spostarmi il più possibile accedendo nella maggior parte di esse ma sempre con l’aiuto di persone che gentilmente mi hanno dato una mano.

Santa Teresa di Gallura si trova in provincia di Olbia-Tempio. Ma in questa bellissima cittadina non si viene solo per il mare. Importante e famoso è il sito archeologico di Lu Brandali e della Torre Longonsardo. Il complesso risulta molto articolato e comprende il Nuraghe, il Villaggio e la Tomba dei Giganti. Purtroppo è stato alterato dal passare del tempo ed è difficile da visitare per una persona con mobilità ridotta. Davvero tante sono le barriere architettoniche.

sito archeologico Lu Brandali
sito archeologico Lu Brandali

Non spostandosi troppi km da Santa Teresa di Gallura si arriva alla penisola di Capo Testa. Si affaccia sulle Bocche di Bonifacio ed è collegata alla terraferma da uno stretto lungo il quale si estendono due spiagge. Accedere in questo luogo in sedia a rotelle non è stato faticoso. Da molti anni, Capo Testa, ha avuto uno sviluppo turistico notevole ed è considerata una dei siti più belli di tutta la Gallura. Sul promontorio è presente un faro di fondamentale importanza per la navigazione nel tratto di mare delle Bocche di Bonifacio. Da Capo Testa sono visibili a occhio nudo le Isole di Lavezzi e la parte sud della Corsica.

Visitando le zone nord della Sardegna non ho potuto fare a meno di recarmi a Porto Cervo. E’ considerato il principale centro della Costa Smeralda ed è frequentato dal jet set internazionale. Ricordo i lussuosissimi ed imponenti yatch parcheggiati uno dietro l’altro come se fossero barche anonime. Il lusso a Porto Cervo è proprio di casa e non solo riguardo le barche, ma anche nei ristoranti, nel look dei turisti e attorno alla piazzetta con i suoi eleganti cafè. Piazzetta che non sono riuscita a vedere a causa dei suoi numerosi gradini.

Altro villaggio che rappresenta una delle più importanti realtà del turismo sardo è Porto Rotondo. Molti personaggi televisivi italiani hanno casa qui. Pare inoltre ci sia una certa rivalità tra i “rotondini” ed i “cervini”. Anche qui, come a Porto Cervo, numerosi sono i locali notturni, mentre tre le spiagge spunta la rinomata Punta Volpe.

In Sardegna ho mangiato divinamente bene! Amo mangiare e assaggiare tutte le specialità che offrono i vari luoghi che visito. Il caratteristico antipasto sardo è composto da salumi misti, pecorino, olive e verdure fresche. Non posso non citare gli gnocchetti sardi tra i primi piatti. Tra i secondi, invece, troviamo il caratteristico porchetto allo spiedo che io adoro! Non ho volutamente provato la pecora bollita, altra specialità sarda. I sardi cucinano molto bene anche i dolci prevalentemente preparati con le mandorle, con gli amaretti o con le uvette. E il mirto? Non dimentichiamoci che questo liquore, ottenuto dalla macerazione alcolica delle bacche di mirto, è molto popolare non solo in Sardegna ma anche nel resto dell‘Italia.

Che ne dite, forse è il caso che torni in Sardegna! Ho ancora molto da vedere e mi mancano altri cibi da provare!