Tag Archives: Milano

I LUOGHI ITALIANI PIU’ INSTAGRAMMATI

Giugno 2017

Instagram è diventato il social più cool del momento. Ben 11 milioni di italiani lo usano per postare fotografie non solo di luoghi, ma anche di momenti della propria giornata.

Una classifica on line ha stillato quali sono le città italiane più condivise sulla piattaforma di Instagram.

PRIMO POSTO: Roma. Avevate dei dubbi? La città eterna con le sue famose piazze, i monumenti ed anche le spiagge, non solo spopola su Instagram ma sbaraglia tutte le altre concorrenti. Il primissimo posto se lo aggiudica il Colosseo, seguito dalla Fontana di Trevi. All’undicesimo posto troviamo Piazza Navona, al quattordicesimo il Pantheon, al diciassettesimo Piazza del Popolo ed al ventesimo si piazza Castel Sant’Angelo.Tutte bellezze romane visitate ogni giorno da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

SECONDO POSTO: Firenze risulta al secondo posto tra le città più presenti. Il capoluogo della Toscana ha tre siti in classifica: il sesto posto se lo aggiudica Piazza del Duomo, l’ottavo Ponte Vecchio mentre al quindicesimo posto troviamo Piazza Michelangelo.

TERZO POSTO: Milano, con la sua Piazza Duomo. Milano è presente in classifica anche con lo Stadio di San Siro al nono posto e con la Fondazione Prada al diciottesimo posto.

Tra le altre città italiane nella classifica delle presenze su Instagram troviamo anche Bologna, Pisa e Verona. Poco presente Venezia, con solo Piazza San Marco al quarto posto.

LE CITTA’ ITALIANE PIU’ VISITATE A PASQUA

Aprile 2017

Pasqua è alle porte e molti turisti stranieri si apprestano a visitare le nostre meravigliose città italiane. eDreams ha condotto una ricerca su quali saranno quelle più gettonate per la Pasqua 2017. 

Dall’indagine effettuata ecco la classifica delle destinazioni più popolari tra i visitatori europei:

al primo posto troviamo lei, la città eterna nonché la più amata di sempre: Roma. Risultava prima tra le città italiane più visitate anche a Pasqua dello scorso anno.

 

 

 

segue Milano, la cui crescita di preferenze dopo l’Expo sembra non fermarsi.

 

 

al terzo posto si posiziona Venezia, adorata non solo dagli europei ma anche e soprattutto dagli stranieri di tutto il mondo.

 

 

Seguono Napoli, Palermo, Catania, Pisa, Firenze, Bologna e Bari.

Dall’indagine condotta da eDreams emerge che i turisti stranieri presenti in Italia nel periodo pasquale saranno prevalentemente Francesi, seguiti da Tedeschi, Spagnoli, Inglesi e Belgi.

Voi dove trascorrerete Pasqua quest’anno? E quali sono le vostre città italiane preferite?

CAPODANNO 2017: I CONCERTI GRATIS NELLE PIAZZE DELLE PRINCIPALI CITTA’ D’ITALIA

Dicembre 2017

Eccoci giunti anche alla fine di questo anno… I mesi volano e manca davvero pochissimo al Capodanno 2017.

Dove festeggiarlo? Se la vostra intenzione è quella di trascorrerlo nelle piazze italiane ecco alcuni eventi nelle maggiori città della nostra amata penisola.

Partiamo dalla capitale, sempre gettonata oltre per le bellezze che offre anche per la complicità del suo clima mite. Purtroppo il programma per il Capodanno a Roma di quest’anno arriva all’ultimo minuto. Ancora non si conosce il nome dell’artista che si esibirà di fronte al Colosseo ma il successo dell’evento è assicurato!

A Milano, la notte di San Silvestro, si esibiranno in piazza Mario Biondi ed Annalisa.Copritevi! Milano è molto fredda, ma la magia del quadrilatero della moda è davvero unica!

Napoli,dove il Capodanno sembra non finire mai. Concerti in programma: Tiromancino e Stadio.

Rimini, dove i romagnoli e non, festeggeranno con le bellissime canzoni di Renga… Naturalmente dove aver gustato una piadina!

Scendiamo a sud, più precisamente in Sicilia. Catania attenderà il nuovo anno in compagnia di Carmen Consoli.

Ce n’è davvero per tutti i gusti! Voi dove lo trascorerrete?

MILANO PIU’ VISITATA DI ROMA

Ottobre 2016

Chi l’avrebbe mai detto? Milano, capoluogo della Lombardia batte Roma, capitale d’Italia, in numero di visitatori. Il sindaco di Milano, Beppe Sala, in occasione dell’incontro con gli industriali di Assolombarda, ha sottolineato il successo riscosso dalla sua città che, per il terzo anno consecutivo, batte Roma con più visitatori annuali.milano_skyline_02

Anche il presidente degli albergatori di Apam Confcommercio ha enfattizzato il successo che Milano è riuscita a conseguire e a persistere anche dopo l’Expo 2015. Con questo boom di turisti Milano sale al quattordicesimo posto della classifica delle metropoli più visitate del 2016, battuta in Europa solo da Londra e Parigi.

Cosa sta accadendo alla bellissima Roma? Sono lombarda ma sono obbiettiva. Le bellezze della capitale non sono nemmeno minimamente paragonabili a quelle di Milano, nota soprattutto per il suo quadrilatero della moda. Eppure, nonostante il Giubileo della Misericordia, Roma appare solo al sedicesimo posto della classifica, con una percentuale di numero di turisti in calo rispetto agli scorsi anni.

Io mi auguro che la città eterna recuperi alla grande e che possa tornare ad essere una delle città più visitate al mondo. Comunque, a mio avviso, rimane una delle città più affascinanti dell’intero pianeta!

 

GERUSALEMME: DAL 22 AL 24 SETTEMBRE LA “OPEN HOUSE JERUSALEM”

Agosto 2016

Ho avuto la fortuna di visitare la città Santa di Gerusalemme nel 2011 e ne sono rimasta totalmente affascinata. Tutti quelli interessati a leggere la descrizione del mio viaggio in Terra Santa trovano l’articolo nella categoria “medio oriente” del mio blog.

Dal 22 al 24 Settembre 2016 Gerusalemme offre una bella opportunità a tutti i visitatori che, con la “Open House Jerusalem“, manifestazione internazionale che si tiene da nove anni, hanno la possibilità di visitare i suoi migliori tesori architettonici. Gratuitamente si avrà l’occasione di entrare in sinagoghe, ville urbane, siti in costruzione, giardini e molte altre attrazioni solitamente inaccessibili e chiuse ai turisti. Tutto questo per soli tre giorni l’anno.

Un tuffo nella storia di Gerusalemme, dal suo storico passato fino agli edifici più moderni. Dei ciceroni d’eccezione, proprietari di case, architetti e designer progettatori di complessi e fabbricati, permetteranno di scoprire curiosità e retroscena.

La “Open House” nasce dall’idea di Victor Thorton, londinese che diede il via alla prima edizione dell’happening proprio a Londra nel 1992. La manifestazione iniziò, successivamente, ad espandersi iniziando a coinvolgere metropoli di rilievo come New York, Dublino, Helsinki, Oslo, Barcellona, Melbourne, Chicago, Atene e perfino la nostra Milano.

Quale migliore occasione per scoprire i segreti meglio custoditi di Gerusalemme? Per info e prenotazioni delle visite dei siti  visitate il sito http://batim.itraveljerusalem.com/DefaultEng.aspx?batim=248565_2021553906895_1741164_n

 

ELETTI I PARCHI PIU’ BELLI D’ITALIA: DUE I VINCITORI

Agosto 2016

Sono entrambi lombardi i parchi vincitori de il concorso “Il parco più bello d’Italia“, giunto alla XIV edizione. Il comitato scientifico del premio ha assegnato il merito a due categorie: “Parchi pubblici” e “Parchi privati”. Questi due parchi premiati sono presenti all’interno della guida online www.ilparcopiubello.it 

In questa edizione 2016 spopola la Regione Lombardia vincendo, con due bellissimi parchi, tutte e due le categorie! Il vincitore del parco pubblico è il giardino di Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate (Milano). Mentre nella sezione parco privato, ha spopolato Villa Melzi d’Eril a Bellagio (Como).

Dal 1 Maggio al 30 ottobre 2016 potete prenotare una visita guidata singola o di gruppo a Villa Vitta Visconti Borromeo. Le visite sono a pagamento. Sono aperti al pubblico, fino al 31 ottobre, anche i giardini di Villa Melzi d’Eril, nonostante la villa sia proprietà privata.

Villa Litta, lainate
Villa Litta, lainate

I due parchi vincitori sono stati scelti tra gli oltre 1000 partecipanti al concorso.

giardini di Villa Melzi, Bellagio
giardini di Villa Melzi, Bellagio

Non li avete ancora visitati! Affrettatevi! Info: www.amicivillalitta.it                         www.giardinidivillamelzi.it

JOAN MIRO’ IN MOSTRA AL MUDEC DI MILANO DAL 25 MARZO

Marzo 2016

Il Museo delle Culture di Milano è sempre attivo proponendo mostre permanenti davvero interessanti. Dopo l’esposizione di Gauguin, terminata lo scorso mese, dal 25 Marzo al 11 Settembre 2016 il museo milanese propone “Joan Mirò. La forza della materia“. Le cento opere esposte sono state scrupolosamente selezionate da Teresa Montaner, presidente della fondazione Joan Mirò di Barcellona.images

Il Mudec ha deciso di proseguire il filo logico di primitivismo ed essenzialità che da tempo ha messo in atto con varie esposizioni internazionali. La mostra di Mirò, unione di poesia e pittura, è stata fortemente voluta dal comune di Milano in collaborazione con 24 Ore Cultura e Gruppo 24 Ore.

Ma chi era Joan Mirò? Esponente del surrealismo, fu un pittore, scultore e ceramista spagnolo. Iniziò a dipingere a otto anni e trascorse la sua vita tra Barcellona, dove nacque e Parigi. Negli ultimi anni di vita si interessò alla pittura quadrimensionale e alla scultura gassosa. Morì a 90 anni a Maiorca ma venne sepolto a Barcellona. Nel corso della sua celebrità vinse numerosi premi ed ottenne altrettanti riconoscimenti. Creò la Fundaciò Joan Mirò a Barcellona nel 1972.images (1)

Tutti coloro sono interessati alla mostra “Joan Mirò. la forza della materia” possono acquistare direttamente i biglietti sul sito ufficiale del Mudec oppure comprarli in loco alla biglietteria del museo. Il costo è di 12 euro l’intero e 10 euro il ridotto.1444234903

BIT 2016: LA FIERA DEL TURISMO DI MILANO

Febbraio 2016

Dall’11 al 13 Febbraio, a Fiera Milano (Rho), si è svolta la BIT, borsa internazionale del turismo. Come tutti gli anni, questa manifestazione regina dei viaggi, ha proposto numerose destinazioni in Italia e nel mondo.

E’ stata divisa in due padiglioni: quello tutto italiano dove ogni Regione mostrava le proprie bellezze e le caratteristiche delle nostre terre. E quello mondiale, con stand molto particolari, eleganti ed a volte eccentrici.

Nelle giornate di giovedì e venerdì la BIT è stata aperta solo agli addetti ai lavori, ovvero tour operators, buyers e agenzie di viaggi, mentre sabato 13 l’hanno potuta visitare tutti coloro hanno una passione per il mondo dei viaggi o sono semplicemente curiosi di vedere il mondo tramite manifesti e fotografie.IMG_1602

Dal 1980 la BIT si tiene ogni anno a Milano in quello che risulta essere il più importante operatore fieristico e congressuale italiano nonché uno dei maggiori al mondo. Fiera Milano è totalmente accessibile in sedia a rotelle, si snoda su un territorio pianeggiante, ospita numerosi bagni per disabili e conta circa 200 posteggi, sempre per disabili, distribuiti nei vari parcheggi attorno agli edifici del polo.

Quest’anno ho partecipato anche io con lo stand di GoWorld, gruppo di tour operators con sede in Ancona. Sul sito www.goworld.it ci si imbatte in GoAsia, dedicato ai viaggi in Medio ed Estremo Oriente, Go Australia e GoPacific per le destinazioni in Oceania, GoAmerica che si occupa degli States e tanti altri. Ultimo, ma non per importanza, è Go4all, tour operator di viaggi per diversamente abili nato dalla mia collaborazione con Ludovico Scortichini, amministratore delegato e fondatore dell’intera holding. All’interno del sito www.go4all.it sono state inserite destinazioni tutte testate personalmente da me quindi già pronte da proporre ad un range di persone con problemi motori. In vece di consulente viaggi do consigli o spiegazioni a tutti coloro che ne necessitano. Ospite dello stand il camion di Overland, simbolo delle omonime spedizioni. Sul loro telaio vengono montati box posteriori differenti in funzione dell’uso specifico di ognuno, in modo da costruire un piccolo villaggio mobile del tutto autonomo.

Lo scorso anno, la BIT ha ospitato 100 Paesi e 200 aziende ed ha accolto 1500 buyers e 61781 visitatori. Chissà quali saranno le cifre del 2016… Le conosceremo a breve!

IL RISTORANTE DI “KISS ME LICIA” A MILANO

Novembre 2015

Tutti quelli che, come me, sono cresciuti negli anni 80 ricordano sicuramente un cartone animato cult dell’epoca. Mi riferisco a “Kiss me Licia“, uno dei più seguiti ed amati di quegli anni. Il fortunato cartoon, accompagnato dall’omonima sigla televisiva cantata da Cristina D’Avena, nacque in Giappone e venne trasmesso per la prima volta in Italia il primo Marzo 1983.

Oggi, a distanza di più di trent’anni, apre a Milano il Maido, ristorante giapponese ispirato al  cartone animato e gestito da Marrabbio, papà di Licia. Il nuovo locale situato in via Savona al numero 15 offre la possibilità ai più nostalgici di assaggiare, tra le altre specialità, le “okonomiyaki”, famose frittelle che venivano golosamente mangiate dal piccolo Andrea e dal suo gatto Giuliano. 

Il ristorante ha 20 coperti in tutto, un design essenziale ed un arredamento shabby ovvero dall’apparenza dimesso ma invece molto curato. Il tutto è attorniato da piastre teppan dove si cucina riso, carne e pesce fumanti. Essendo anche uno street food è possibile ordinare cibo da asporto.

Il Maido sta riscuotendo un ottimo successo dimostrando quanto gli anni 80 non siano poi un ricordo così lontano. Assolutamente da provare!kiss-me-licia-2

 

 

 

 

 

IL MUSEO DELLA BARBIE A MILANO

Novembre 2015

Dal 28 Ottobre scorso al 13 Marzo 2016, il Museo delle Culture di Milano dedica una mostra ad una figura evergreen: la mitica Barbie! E’ stata intitolata “Barbie, the Icon“, dato che quest’ultima, da ben 56 anni, domina la classifica delle bambole più vendute e più amate in tutto il mondo!barbie3

Sfido chiunque non abbia mai giocato con Barbie, Ken e con i loro bellissimi, ma allo stesso costosi, oggetti. Dalla casa, alla macchina fino al camper e al cavallo. Ricordo sempre con un sorriso quando, da piccola, sfoggiavo le mie Barbie con i suoi sontuosi abiti. Era un piacere scambiarseli con le amiche e fare a gara a chi le vestiva meglio!

downloadBene, per tutti coloro volessero fare, come me, un tuffo nel passato ma anche per tutte le bambine che tutt’oggi giocano ancora con le famigerate bambole, è possibile ripercorrere la vita di Barbara Millicent Robert, questo è il vero nome, passando attraverso le sue infinite trasformazioni non solo estetiche ma anche e soprattutto culturali. Pensate che la Barbie ha rappresentato ben 50 nazionalità diverse, e solo per questo, a mio avviso, dovrebbe ricevere un premio.

La mostra ha sede a Milano, in via Tortona 56 e la si può visitare il lunedì dalle 14.30 alle 19.30, il martedì-mercoledì-venerdì e domenica dalle 09.30 alle 19.30 e il giovedì e il sabato dalle 09.30 alle 22.30. All’inizio si viene accolti nella sala introduttiva chiamata “Who is Barbie” dove si trovano i 7 pezzi iconici che rappresentano ogni decade dal 1959 ad oggi. Poi la mostra è suddivisa in cinque sezioni, tutte interessantissime!Photographer Paul Jordan Stylist Mary Jordan

Non vi è venuta voglia di visitarla? A me tantissimo! I biglietti sono disponibili on line dove trovate anche i vari costi.barbie-reporter