Tag Archives: Praga

I viaggi che si possono fare con i soldi di un iPhone X

Settembre 2017

Tutto il mondo sta vivendo momenti di eccitazione collettiva per l’annuncio del nuovo iPhone X. Eppure non è regalato. La versione da 64 Gigabyte costerà 1.189 euro, mentre per quella da 256 Gb bisognerà sborsare 1.389 euro.

Se decidete di tenervi il vostro smartphone e di rinunciare al nuovo gioiellino di casa Apple, con la tessa cifra potete fare non uno ma diversi viaggi.

 Ecco alcune idee spendendo la stessa cifra del modello top di gamma:

Tre-quattro weekend nelle Capitali europee: se soggiornate due notti, volo low cost compreso, potete permettevi di andare a Berlino, Madrid, Lisbona, Parigi, Praga, Amsterdam, Budapest e Vienna.

Due biglietti aerei andata e ritorno per due voli intercontinentali per New York, Tokyo, Bangkok o Pechino.

Una settimana in Islanda, volo compreso, in bassa stagione, dormendo in bed and breakfast e noleggiando l’auto.

Una settimana in un resort in Thailandia acquistando il pacchetto volo-hotel all inclusive online o in un’agenzia viaggi.

Due settimane sul Mar Rosso a scelta tra Sharm el-Sheik, Hurghada o la meno conosciuta El Gouna. Naturalmente volo più resort sulla spiaggia con formula tutto incluso.

Tre mesi di viaggi in bicicletta, dormendo in tenda e spendendo in media circa 15 euro al giorno. Pedalando 100 km al giorno si può arrivare fino a Pechino partendo da Milano.

Articolo preso dal sito siviaggia.it

Iphone x o viaggio? Io non ho dubbi a riguardo…

PAESE CHE VAI USANZA CHE TROVI

Marzo 2017

Le stranezze non sono mai abbastanza… Girovagando per il mondo si è soliti imbattersi in usi e costumi tradizionali del luogo a volte totalmente bizzarri per i visitatori…

Sul sito web del turista curioso, www.ilturistacurioso.it, ho trovato una classifica stravagante riguardante otto usanze davvero strane…

Iniziamo dalla prima: ci troviamo a Sholapur, città indiana dove ogni anno viene ripetuta una tradizione dalla quale in molti, me compresa, prendono le distanze. Gli uomini appena diventati padri, lanciano i loro neonati da una torre alta 15 metri mentre un gruppo di persone a terra li raccolgono con una coperta. Il motivo? E’, per loro, augurio di forza e di fortuna per la loro vita intera.

Un’altra usanza portafortuna proviene dalla Germania. Il giorno seguente le nozze, gli amici ed i parenti degli sposi rompono piatti, bicchieri e vasi gettandoli a terra. Tocca agli sposi raccogliere i cocci in vista di un roseo destino.

 

Questa consuetudine scozzese è davvero bislacca. Protagonista la sposa che, appena prima delle nozze, viene sporcata con uova, tè, creme e altri alimenti appiccicosi. E’ poi obbligata a passare per il paese tutta sporca. Dopo aver subito questa umiliazione, nessun problema durante il matrimonio potrà essere tanto grave.

 

I giapponesi devono essere davvero maleducati. Sembra che quando un commensale stia apprezzando il cibo che sta mangiando, deve obbligatoriamente ruttare e parlare con la bocca piena. Bocciati!

 

 

 

I messicani e le torte in faccia! Durante i compleanni, con la scusa di far morsicare la torta al festeggiato, gli viene spinta in faccia! Non so se sia di buon auspicio o meno, sta di fatto che il gesto non è affatto gradevole!

 

 

 

In Danimarca le persone lanciano la polvere di cannella in faccia ai ragazzi che superati i 25 anni d’età sono ancora celibi. E dopo i 30? Si passa al pepe.

 

 

Questa antica tradizione è conosciuta e allo stesso tempo disprezzata da tutti. In Cina si usa sputare per la strada a tutte le ore del giorno e della notte. Il gesto è stato vietato durante e dopo i giochi olimpici del 2008, ma senza buoni risultati.

 

Durante il periodo pasquale, più precisamente il lunedì dell’Angelo, a Praga i mariti usano frustrare leggermente le loro mogli con un ramo di salice intrecciato (pomlázka). Aumenta la fertilità.

 

 

Che dire? Meglio le nostre usanze italiane!

 

GIRO DEL MONDO ATTRAVERSO I BAR PIU’ BELLI

Febbraio 2017

Molti di voi si chiederanno cosa c’entrano i bar con i viaggi… Semplice! Quando un viaggiatore visita una città o un altro luogo qualsiasi, ama rifocillarsi in locali confortevoli che offrono piatti e bevande tipici del posto… Anche questo fa parte del viaggio! Per me è essenziale! Ed è necessario prendersi una pausa per poi riprendere il cammino con più energia.

In questo mio nuovo post vi voglio far conoscere i bar classificati come i più spettacolari del mondo, quelli più eleganti e più quotati…

Partiamo dalla nostra bella Italia. Dove trovare un bar di lusso? In una città altrettanto sfarzosa: Venezia. Il Caffè Florian, situato in Piazza San Marco, offre la possibilità di assaporare un drink al suo interno o, per gli amanti della musica dal vivo, in terrazza. Questo locale nacque nel 1720 e da qui sono passati Goethe e Casanova! Il fastoso bar raccoglie anche opere d’arte neobarocche e moderne.

L’Europa vanta molti di bar ritenuti “i più belli”… Parigi propone il Café de La Paix, sito in Place de l’Opéra. Grazie alla sua ubicazione è stato molto frequentato, in passato, da artisti provenienti da tutto il mondo. L’interno del locale è in stile imperiale, mentre il dehor è tipicamente parigino.

 

 

Ci spostiamo a Praga, col Café Imperial in stile Art Decò. L’apertura risale al 1914 ma recentemente è stato interamente ristrutturato. Qui è d’obbligo assaggiare le buonissime specialità della Repubblica Ceca.

Il terzo bar europeo per eccellenza si trova a Lisbona. A Brasileira, questo è il nome, si trova nel quartiere di Chiado. I suoi interni sono decorati in legno ed ospitano la statua del celebre poeta portoghese Fernando Pessoa, noto frequentatore del locale. Optate per la “bica”, squisita torta alla cannella.

 

 

Anche Vienna è molto rinomata per i suoi locali. Il Café Central propone dolci spettacolari per la vista ma soprattutto per il palato. E’ considerato il luogo più intellettuale della città dato che in passato contava clienti abituali come Freud e Trotzky.

Dall’altra parte del globo, in Argentina, sorge il Café Tortoni di Buenos Aires. Fu fondato nel 1858 e sotto la sua tettoia si riposavano artisti del calibro di Borges, Cortazar e Carlos Gardel. Al piano inferiore si tengono concerti jazz e spettacoli ti tango. Piatto consigliato: churros con cioccolata calda!

Voi ne conoscete altri?

LE DESTINAZIONI PIU’ GETTONATE AL MONDO

Gennaio 2017

Il mondo è grande, talmente grande che non basta una vita intera per visitarlo interamente. Io stessa vorrei essere sempre in viaggio alla scoperta di nuove terre, culture ed usanze. Ma vi siete mai chiesti quali sono le mete più richieste? Il famoso sito di recensioni www.tripadvisor.it  ha stillato una classifica riguardante le 25 destinazioni più amate e quindi prescelte dai turisti di tutto il pianeta. Personalmente avrei posizionato diversamente alcune città che ho amato e che tuttora amo maggiormente, ma come sempre è il mio solo ed unico pensiero contro la statistica vera e propria. Quale città/luogo troviamo in prima posizione?

In molti non si stupiranno nel trovare al primo posto LONDRA, capitale cosmopolita e fashion del Regno Unito. Visitata non solo da giovani e da studenti in cerca di lavoro ma anche da persone adulte che amano questa città talmente tanto da tornarci appena possibile. Londra offre davvero tantissimo e molteplici sono i musei e le attrazioni che la rendono imperdibile! Un vero MUST per i viaggiatori.

ISTANBUL si aggiudica il secondo posto. Come dare torto alle persone che l’hanno votata! A mio avviso è la capitale più affascinante d’Europa! Non perdetevi il tour sul Bosforo al tramonto, il panorama lascia senza fiato! Consiglio di rimanerci quattro giorni per visitarla al meglio.

 

 

Al terzo posto c’è MARRAKECH, città del Marocco situata nel centro-sud del Paese. Le persone che hanno effettuato il tour delle Città Imperiali sostengono che Marrakech sia la meno interessante… Chi può dirlo… Sta di fatto che è talmente visitata da aggiudicarsi un posto sul podio di questa importantissima classifica.

 

4 il quarto posto se lo aggiudica PARIGI, la città più romantica del mondo!

5 SIEM REAP con le meravigliose rovine di Angkor

6 PRAGA, città magica della Boemia

7 ROMA non poteva mancare nella classifica delle città più visitate del mondo

8 HANOI  capitale del Vietnam nonché città più bella del Paese.

9 NEW YORK simbolo dell’intera America e mia città del cuore…

10 UBUD cittadina in prevalenza indu situata sull‘isola di Bali. Qui hanno girato alcune scene del film “Eat pray love

11 BARCELLONA, la vivace città spagnola che ruba la scena alla capitale

12 LISBONA capitale e principale città del Portogallo

13 DUBAI dove aleggia il lusso più sfrenato

14 SAN PIETROBURGO con il suo prezioso Ermitage

15 BANGKOK capitale della Thailandia e città mooolto trafficata

Seguono AMSTERDAM, BUENOS AIRES, HONG KONG, PLAYA DEL CARMEN, CITTA’ DEL CAPO, TOKYO, CUSCO, KATHMANDU, SYDNEY, BUDAPEST

Voi quali preferite?

DOVE TRASCORRERE IL CAPODANNO 2017? QUESTE LE DESTINAZIONI CHE PREDILIGONO GLI ITALIANI

Dicembre 2016

Un nuovo anno sta per arrivare e la domanda è sempre la stessa: dove trascorre il capodanno? Meglio l’estero o l’Italia?

Skyscanner, il famoso motore di ricerca dei voli, ha stillato una classifica on line sulle mete scelte dagli italiani per il capodanno 2017.

Sul podio, al primo posto, troviamo la città che non dorme mai. Ebbene si, New York City si aggiudica il numero più alto di viaggiatori che vi si recheranno per brindare la sera di San Silvestro. Come non essere d’accordo! La grande mela ha sempre molto da offrire e la città addobbata per Natale risulta essere, se possibile, ancora più bella!capodanno-ny

Al secondo posto c’è Londra, la città europea più visitata e amata da noi italiani. Senza tralasciare che è facilmente raggiungibile dai numerosi voli low-cost che partono dai principali aeroporti d’Italia. I fuochi d’artificio sul Tamigi sono veramente imperdibili!capodanno-londra

Il terzo posto se lo aggiudica la capitale del regno di Siam, la cosmopolita Bangkok. Il clima è sempre ottimo e le attrazioni da visitare sono numerose e accontentano i gusti di tutti.capodanno-bangkok

Ma a completare la top ten delle destinazioni più ricercate per capodanno 2017 troviamo anche Amsterdam, l’Avana, Miami, Barcellona, Praga, Madrid e Parigi.

Gli italiani vogliono un capodanno da sogno! Voi dove lo trascorrerete? Forza e coraggio, avete ancora un pò di giorni a disposizione per le prenotazioni!

BEER SPA: LE TERME ALLA BIRRA D’EUROPA

Ottobre 2016

Siete appassionati di Spa, centri benessere e birra? Queste tre cose le potete assaporare in un’unica soluzione: le terme della birra… Ne avete mai sentito parlare?

Io sinceramente no, almeno fino ad oggi. Ma pare che in giro per l’Europa ce ne siano di rinomate.

La birra ha effetti benefici sulla pelle e sul corpo, grazie al luppolo e al malto che sono ricchi di vitamine e di minerali preziosi. In più possiede molti antiossidanti ed aiuta ad aumentare il metabolismo. Nei centri benessere non viene utilizzata la birra che siamo soliti bere, ma si usa una birra brassata a fini terapeutici con proporzioni tra gli ingredienti diverse rispetto a quelle “da bere”, con una gradazione alcolica molto bassa e con l’aggiunta di vitamine, acido folico, carboidrati, proteine e luppoli di Zatec.prvni-pivni-lazne-karlovy

Oggi i trattamenti termali alla birra sono molto diffusi e le terapie incentrate sulla birra vanno dalla sauna al gommage al malto, dalle maschere al lievito di birra ai massaggi al luppolo etc.

Per tutti coloro volessero provare questa esperienza e stare a stretto contatto con la birra ecco una lista delle “beer spa” più famose:

STARKENBERG BEER SPA, TARRENZ (AUSTRIA) ospitata all’interno del castello di Starkenberg. La birra è di produzione propria senza l’aggiunta di additivi chimici. www.starkenberg.at 

BERNARD BEER SPA, PRAGA (REPUBBLICA CECA) offre trattamenti curativi con consumo di birra illimitato e con la possibilità di versarla in autonomia nelle vasche. www.pivnilaznebernard.cz

CHODOVAR BEER SPA , CHODOVA PLANA (REPUBBLICA CECA) altra celebre spa nella Repubblica Ceca. Oltre a bagni e a massaggi offre momenti curativi con somministrazione di birra come bevanda. www.chodovaz.cz

LANDHOTEL KUMMEROVER HOF, NAUZELLE (GERMANIA) dove è possibile sperimentare un bagno a base di birra ambrata che rilassa corpo e mente. www.bierbad.de

MOORHOF, FRANKING (AUSTRIA) torniamo in Austria dove, secondo la Moorhof beer spa, la birra e il lievito sono considerati rimedi naturali che permettono di guarire da disturbi infiammatori e da problemi reumatici. www.moorhof.combeer-spa-karlovy-vary

 

PASQUA LOW COST IN EUROPA

Marzo 2016

I mesi volano, siamo già arrivati a Marzo e tra poco sarà Pasqua. Dove andare?

Le compagnie aeree a basso costo Ryanair e Easyjet stanno lanciando voli low cost per tutta Europa.

Basta accedere online ai siti ufficiali delle due compagnie e inserire le date. Ma quali sono le capitali o città europee più economiche?

Secondo la mia opinione, essendoci stata, sono queste:

BUDAPEST capitale dell’Ungheria posta sulle rive del Danubio. E’ molto popolare tra i turisti ed è la venticinquesima città più visitata al mondo.

VALENCIA terza città della Spagna per numero di abitanti dopo Madrid e Barcellona e capoluogo della Comunità Valenciana. Il suo clima mite tutto l’anno attira molti viaggiatori.

PRAGA in Repubblica Ceca. Situata sul fiume Moldava. il suo centro storico è stato incluso nel 1992 nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Affrettatevi!

MERCATINI NATALIZI: DOVE ANDARE?

Novembre 2015

E’ ufficialmente iniziato il periodo dei mercatini di Natale in tutte le città d’Italia e del mondo. Ma dove andare? E quali sono i più belli? Secondo un sondaggio ecco quelli che maggiormente meritano di essere visitati in Italia e in Europa.

Iniziamo dal nostro meraviglioso Paese:  molto suggestivi e pittoreschi risultano essere quelli nelle Regioni del Nord Italia. Da Aosta, a Brunico, passando per Vipiteno, Merano, Bressanone, Cortina D’Ampezzo, Levico Terme e Pordenone.

Bressanone
Bressanone

Ma non si può non citare quelli di Firenze, Roma e Napoli. Nel capoluogo Toscano, oltre ai classici, è possibile visitare una ” Fiera Mercato” dedicata al regalo di Natale. Ci sarà una zona apposita per i bambini con gonfiabili ed intrattenimenti e ovviamente non mancherà Babbo Natale! Nella capitale i mercatini sono addirittura a tema, dal Mercatino Giapponese di Natale a quello situato all’interno del Museo delle Carrozze d’Epoca. Ce ne saranno per tutti i gusti! A

Napoli
Napoli

Napoli invece i mercatini di Natale sono aperti tutto l’anno ed entrare a far parte dei personaggi del presepe napoletano è una meta ambitissima per i personaggi famosi.

La scelta è molto vasta anche per tutti coloro desiderano visitarne alcuni nelle città europee: pare che i migliori sono quelli di Vienna, che io ho avuto modo di visitare tre anni fa trovandoli davvero meravigliosi! Ma anche Praga non è da meno, con i favolosi mercatini nella piazza della città vecchia. Zurigo spicca tra le città d’Europa con le sue 160 casette in legno piene di oggetti da vendere ma soprattutto da acquistare! Salisburgo risulta essere una tra le mete preferite per gli amanti del genere e nel periodo dell’Avvento la città di tinge di bianco per donare un’atmosfera ancora più romantica. Chiudo il cerchio citando Monaco di Baviera con i magici mercatini di Marienplatz.

Vienna
Vienna

Quali prediligete?

LE MIE CINQUE CITTA’ EUROPEE PIU’ECONOMICHE

05/03/2015

In internet, o sulle varie riviste di viaggio, si trovano diverse statistiche riguardo a quelle che sono le città europee più economiche da visitare. In questo mio post elenco le città europee che, per me, sono state le più convenienti in quanto a volo, hotel, cibo ed entrate nelle varie attrazioni. Cosa ne pensate a riguardo?

Primo posto: BUDAPEST

Budapest
Budapest

Secondo posto: CRACOVIA

Cracovia
Cracovia

Terzo posto: ATENE

Atene
Atene

Quarto posto: VALENCIA

Valencia
Valencia

Quinto posto: PRAGA

Praga
Praga

PRAGA

Dicembre 2009                                        PRAGA                   (viaggio di quattro gg)

Nonostante sia piccola e molto raccolta, Praga è la più grande città nonché capitale della Repubblica Ceca. Il suo centro storico, definito culturale e turistico, è stato incluso nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1992. Ricordo di aver pernottato in un hotel nei pressi di Piazza San Venceslao, poco distante dalle maggiori attrazioni.

Piazza San Venceslao
Piazza San Venceslao

Non si tratta di una comune piazza, ma di un largo viale dove si susseguono negozi e grandi magazzini e dove si svolgono abitualmente manifestazioni pubbliche o dimostrazioni di popolo.

Nelle varie piazze di Praga, oltre ai mercatini natalizi, si trovavano delle bancarelle che vendono il TRDLO (manicotto di Boemia), ovvero delizioso dolce di origine Cecoslovacca. Passeggiando non si poteva non essere attirati dal profumo che emana ma anche dalla sua forma cilindrica, inoltre è croccante in superficie e soffice all’interno. Una vera prelibatezza locale! Con gli anni è stato diffuso anche in altre parti dell‘Europa dell’est ovviamente con altri nomi e con delle piccole varianti. Infatti successivamente a questo viaggio lo trovai anche altrove.

Uno dei punti di maggiore interesse della città e il Ponte Carlo che attraversa il fiume Moldava e che è stato costruito in pietra. Temevamo l’attraversata a piedi in quanto normalmente a Dicembre a Praga fa freddo. Contrariamente il clima ci è stato favorevole e ci siamo fermati più di una volta ad ammirare il Castello che spicca dall’alto.

Durante il giorno questo famoso ponte ospita pittori, artisti di strada e musicisti, mentre la notte pare sia il regno delle statue che lo addobbano. Una leggenda dice che di notte queste statue si animano per prendersi cura dei bambini della vicina isola di Kampa… Mistero!

orologio astronomico
orologio astronomico

Altro simbolo rappresentativo della città è l’orologio astronomico, datato più di 600 anni e collocato su una parte del Municipio della Città  Vecchia. Considerato una meraviglia già nel Medioevo, riproduce, al suo suono, la processione degli Apostoli che mostrano il tempo con altre statue mobili. Una calca di persone si forma sotto di esso ogni volta che avviene il cambio dell’ora. Naturalmente c’ero anche io con la macchina fotografica pronta!

Sempre nella Città Vecchia, più precisamente nella piazza, si trova la bellissima Chiesa di Santa Maria del Tyn. A mio avviso è la più affascinante di tutta Praga e regala eleganza e signorilità alla piazza. Nel periodo natalizio i mercatini e le bancarelle sono posizionati ovunque e questo a me porta allegria.

Scrivendo di Praga e delle sue tante chiese non si può non citarne un’altra di rilevante importanza: quella di Santa Maria delle Vittorie che ospita il Bambino Gesù di Praga. Maggiormente conosciuto come Bambin di Praga è una statuetta divenuta un tesoro ammirato da tutto il mondo. Ogni giorno, i fedeli cattolici, si rivolgono a Lui per chiedere grazie o preghiere. Anche se di piccole dimensioni è suggestiva da vedere e da ammirare. Non è stato possibile fotografarla.

Chiesa di Santa Maria della Vittoria
Chiesa di Santa Maria della Vittoria

Uno dei luoghi che più mi hanno affascinata è il quartiere ebraico. Purtroppo la sua storia non è molto differente a quelle di altri ghetti dove gli ebrei sono stati costretti a vivere. Il suo nome, Josefov, è dovuto dall’imperatore Giuseppe II che in passato abolì le misure discriminatorie. Non ho ancora accennato nulla riguardo alle accessibilità per disabili. Girando per la città non ho incontrato grossi problemi anche se proprio qui, nel quartiere ebraico, trovai qualche difficoltà nel percorrere con la sedia a rotelle la pavimentazione a ciottoli e un pò sconnessa. Non essendo sola ma avendo con me numerosi amici sono riuscita a visitare il vecchio cimitero ebraico e le sinagoghe di maggior importanza. Mi pare di ricordare che però, all’interno di quest’ultime, ci fossero dei gradini.

Con un taxi raggiungemmo il Castello di Praga, uno degli edifici più sontuosi da dove si ha una meravigliosa visione della città. All’interno di esso vi è la spettacolare Cattedrale di San  Vito in stile gotico che contrasta il barocco della Parte Piccola.

Cattedrale di San Vito
Cattedrale di San Vito

Questa è una parte davvero imperdibile, non scoraggiatevi dalle lunghe code che si formano per visitare gli interni, mettetevi in fila e aspettate… Non ve ne pentirete! Io, in quanto disabile, entrai immediatamente, mentre il resto del gruppo dovette attendere più di mezz’ora. Sul lato destro della cattedrale vi è la Porta d’Oro, una volta ingresso originario. Mentre il suo interno è un susseguirsi di cappelle, tombe imperiali e sculture.

Questo castello è tanto enorme che sembra risultare il più grande del mondo coi i suoi palazzi, cortili, musei e giardini. Un pò difficoltoso da girare in sedia a rotelle a causa delle continue salite e discese. Ma pian piano ce la si può fare.

Che collegamento c’è tra Kafka e Praga? In una delle strade più leggendarie e pittoresche chiamata Vicolo d’Oro, proprio a pochi passi dalla Cattedrale di San Vito, sorge la casa natale dello scrittore praghese. Oggi è diventata un negozio di souvenir per la maggior parte relativi a Franz Kafka. il Vicolo d’Oro è molto particolare ed è caratterizzato da una fila di 11 bassi edifici variopinti. Questa via prende il nome dagli orafi che, in passato, la abitarono. Credo che sia uno dei luoghi più visitati della capitale della Repubblica Ceca.

Le cose che ho citato in questo articolo sono alcune delle principali attrazioni turistiche di Praga. Quello che più ho apprezzato di questa città è di sicuro l’aria che si respira, ovvero ho percepito una sensazione di magia dovuta anche al fatto che l’ho visitata durante il ponte dell’Immacolata Concezione e che tutto era già immerso nel clima natalizio.

Concludo l’articolo citando uno degli edifici più significativi posizionato in centro città. Trattasi della Casa Danzante.

Casa Danzante
Casa Danzante

E’ così soprannominata perché la sua forma sinuosa è ispirata ai ballerini “Ginger e Fred”.

Allora, vi ho convinti a partire?