Tag Archives: presepi

I presepi originali per il Natale 2018

Dicembre 2018

Andare a vedere i presepi è uno dei modi più belli e suggestivi per vivere l’atmosfera del Natale. Per il Natale 2018 sono tanti in tutta Italia gli appuntamenti da non perdere per ammirare i presepi: ci sono quelli viventi (qui i più belli d’Italia) vere e proprie rappresentazioni teatrali dal forte impatto e ci sono poi i presepi artigianali e originali, ossia delle straordinarie opere d’arte.

La tradizione del presepe è molto sentita nel nostro Paese e ovunque e in qualsiasi forma il tema della natività viene riprodotto: sotto l’acqua o fatto di sabbia. Il primo a ricreare l’immagine della Vergine Maria, San Giuseppe e il Bambinello fu il nostro Santo Patrono, San Francesco. Nel Natale del 1227 nel suo eremo di Greccio diede il via a questa tradizione. Oggi, a distanza di secoli e di enormi cambiamenti, quel Sacro trittico viene riproposto in ogni forma.

I presepi più originali d’Italia per il Natale 2018

Nel periodo di Natale entrate in tutte le Chiese che incontrate, fatelo al di là del vostro credo religioso, perché potrete ammirare i presepi che vengono allestiti. Ma la tradizione del presepe non si ferma alle chiese: la natività come abbiamo detto viene riprodotta in forme davvero fantasiose creando opere d’arte di estrema bellezza. Abbiamo selezionato per voi i presepi più originali da non perdere nel vostro Natale 2018.

Per gli appassionati poi due mostre da non perdere: quella dei 100 presepi a Roma e la Mostra dei Presepi a Caravaggio, in provincia di Bergamo. ‘100 Presepi in Vaticano’ raccoglie opere di 100 artisti da tutto il mondo ed è giunta quest’anno alla sua 43esima edizione. Per il suo 2018 si sposta dalla tradizionale sede di Piazza del Popolo per approdare in Vaticano nella sala San Pio X in via della Conciliazione. La mostra sarà aperta dal 7 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019. La Mostra dei Presepi di Caravaggio è fatta in collaborazione con il Museo permanente del presepe di Dalmine che ospita oltre 800 presepi. La mostra di Caravaggio è all’interno della manifestazione natalizia Christmas Village aperta fino al 6 gennaio.

NAPOLI – Via San Gregorio Armeno

Se c’è un cuore pulsante dell’arte del presepe la trovate qui, nel cuore di Napoli, nel suo centro storico. Via San Gregorio Armeno è il vicolo degli artigiani del presepe. Qui si creano statuine, capanne, casette e tutto quello che potrete mettere nel vostro presepe. Qui si tirano anche le somme dell’anno che è stato e dei protagonisti che ci sono stati, perché oltre alla statuine classiche vengono realizzate anche statuine dei personaggi del momento. Potete poi trovare addobbi di ogni tipo per il vostro Natale. Attenzione nel fine settimana: la bolgia è talmente tanta che avrete difficoltà perfino a camminare.

foto presa da Google

MANAROLA – Presepe luminoso

Una collina adagiata sul mare dove le luci disegnano le figure di tanti personaggi e della natività. E’ questo il presepe luminoso di Manarola, splendido borgo nelle Cinque Terre in Liguria. L’ideatore di questo presepe è Mario Andreoli che ha creato questo incredibile presepe fatto di 300 personaggi e oltre 15 mila lampadine. E’ tra l’altro il presepe più grande d’Italia. Lo spettacolo si può ammirare tutti i giorni dall’8 dicembre al 6 gennaio dalle ore 17.00. Qui trovate ulteriori info.

foto presa da Google

 

RIMINI – Presepi di sabbia

Rimarrete sbalorditi davanti alle abilità degli artisti che sulla spiaggia di Rimini creano i presepi di sabbia. Delle opere d’arte perfette nei minimi dettagli che potranno essere ammirate tutti i giorni fino al 13 gennaio ai Bagni 3/4 sul Lungomare Tintori.

foto presa da Google

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BARD – Presepi di legno
Nell’incantevole borgo di Bard in Valle d’Aosta dove si svolge un dei mercatini di Natale più belli d’Italia vengono esposti 30 presepi artigianali in legno costruiti da artisti valdostani. Si possono ammirare girando per le vie del borgo fino al 6 gennaio.
Qui tutte le info su Bard e il suo mercatino.

foto presa da Google

 

 

 

 

 

 

LAGO MAGGIORE – Presepe sotto l’acqua del lago

E’ indubbiamente uno dei più spettacolari il presepe sommerso nel Lago Maggiore. A Laveno Mombello accorono migliaia di turisti ad ammirare queste grandi statue poste tre metri sotto l’acqua. La vera magia è vederlo di notte quando le 42 statue bianche che formano il presepe sono illuminate dai fari.

foto presa da Google

 

 

 

 

 

 

 

 

COMACCHIO – Presepi sull’acqua
In Emilia Romagna, nel centro lagunare di Comacchio, lo spettacolo dal 14 dicembre al 6 gennaio è sotto i ponti. Infatti i canali sono illuminati e vengono allestiti presepi galleggianti sull’acqua proprio sotto i ponti. I riflessi delle luci e delle natività nell’acqua creano uno spettacolo da non perdere.

foto presa da Google

Articolo preso dal sito web www.viagginews.com

Qualcuno di voi li ha visitati in sedia a rotelle?

LO SCULTORE DELLA VAL GARDENA

Dicembre 2015

Con questo nuovo post vi parlo del Sign. Rodolfo, un bravissimo scultore del legno di Ortisei, in Val Gardena.

IMG_1024Ogni anno, la seconda domenica di Dicembre, viene a Lecco ospite del negozio di articoli religiosi Ferranti, a scolpire il legno. I soggetti, visto il periodo natalizio, riguardano le natività e i presepi.

Quella di Rodolfo è una vera e propria passione tramandata dal nonno a suo padre che,successivamente, l’ha trasmessa a lui. In Val Gardena c’è una scuola di arte professionale che ha frequentato anche Rodolfo agli inizi della sua attività, ma lui racconta che il vero e proprio lavoro di scultore del legno lo si impara in bottega.IMG_1026

Rodolfo prosegue il suo racconto a proposito dei lavori che effettua nella sua piccola bottega di Ortisei:” In questo periodo, con l’arrivo del Natale, sono richieste molte sculture a sfondo religioso e natalizio ma il mio lavoro passa velocemente dal Sacro al Profano.” E continua:” Oltre alla mia bottega lavoro su richiesta per le ditte locali. Durante il resto dell’anno l’oggettistica va per la maggiore.”

Alla mia domanda su quale sia stata la sua miglior scultura risponde:” Mi affeziono ad ogni lavoro e c’è qualcosa che mi appartiene in ognuno di loro, ma credo che le sculture delle quali posso ritenermi più soddisfatto sono due natività.”IMG_1025

Dopo le festività sarà impegnato a scolpire delle statue grandi 1,50 metri. La sua dimostrazione attira molto, specialmente per la pazienza, la precisione e la passione che ci mette.

Attendo, con tutti voi, la prossima scultura del Sign.Rodolfo!

 

LECCO

Ho lanciato questo mio blog lo scorso Luglio con lo scopo di aiutare le persone a viaggiare prendendo spunto proprio dai miei viaggi ma soprattutto per incitare i disabili a non rimanere a casa perché il mondo è anche per loro. Sto aggiungendo articoli sui vari luoghi che ho visitato fino ad ora senza mai citare la città dove vivo. Lecco, situata sull’omonimo lago e capoluogo di provincia, non ha nulla da invidiare ad altre città italiane.78165_croce_monte_erna_lecco

“Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno tra due catene non interrotte di monti…” Alessandro Manzoni scriveva così nei Promessi Sposi…  Proprio a Lecco nel quartiere Caleotto si trova Villa Manzoni, residenza di famiglia dello scrittore dove trascorse l’infanzia, l’adolescenza e la prima giovinezza. Fa parte dei Musei Civici di Lecco con Palazzo Belgioioso e la Torre Viscontea. Incito tutti i turisti che vengono nella zona a visitare queste importanti attrazioni. In Villa Manzoni, oltre alle sale della casa paterna è possibile visitare anche la cappella e le cantine. Gli ambienti del piano terra contengono gli arredamenti originali del 1818, quando lo scrittore vendette la villa. Il Palazzo Belgioioso contiene il Museo di Storia Naturale, il Museo Archeologico, quello storico e il Planetario. La Torre Viscontea è invece l’unica parte delle fortificazioni di origine viscontea rimasta integra agli abbattimenti del XVIII secolo.34253_lake_view_lecco

Quest’ultima si trova nel centro della città. I migliori negozi, ristoranti e bar si snodano qui intorno così i residenti e i turisti si trovano a passeggiare lungo queste viette. A pochi passi vi è il lago con la sua splendida vista delle montagne che lo incorniciano. Ho diversi amici che vengono da Milano proprio per gustare la tranquillità del lago e la visuale che esso offre. Milano dista soltanto una cinquantina di km da Lecco, quindi è possibile raggiungere i luoghi dell’expò che si terrà il prossimo anno proprio nel capoluogo della moda lombarda.

Lecco offre molto nel periodo estivo, quando è ancora più bello navigare il lago coi vari battelli che fanno staffetta da una sponda all’altra. Molto carini sono i locali all’aperto situati proprio sulle rive del lago. Peccato che il clima al nord non è sempre favorevole neppure in estate e sono così poco sfruttati. Nei mesi di Giugno e di Luglio i negozi del centro sono aperti il giovedì sera fino alle 11 permettendo alle persone di fare shopping a tarda ora per poi proseguire il giro gustando un cocktail con gli amici.

35662_lecco_historic_building Il principale luogo di culto cattolico di Lecco è rappresentato nella foto qui a fianco. Si tratta della Basilica di San Nicolò, sede del prevosto dedicata al patrono dei naviganti San Nicolò. Domina la città dall’alto offrendo una splendida vista ed è molto gettonata per i matrimoni. Accanto alla basilica vi è un antico e rinomato negozio di oggetti religiosi. Lo storico negozio della famiglia Ferranti è molto conosciuto non solo in città ma anche nei dintorni dato che molti arrivano dai paesi limitrofi per acquistare icone, rosari, presepi e articoli regalo di vario genere. Davvero un peccato non entrarci anche solo per dare un’occhiata!

La città di Lecco si può girare benissimo anche in bicicletta e sempre più numerose sono le piste ciclabili che permettono ai più sportivi di viverla al meglio. Per chi ama le montagne e la natura Lecco offre davvero tanto. Una delle più famose località montane sono I Piani d’Erna, sovrastati dal Monte Resegone. Tramite una funivia si arriva in Erna in soli cinque minuti dove, oltre ad un panorama mozzafiato, si trovano rifugi e punti di ristoro. Durante i mesi invernali, quando la neve cade in abbondanza, ci si diverte a percorrere le discese con bob, slittini e ciaspole. In più, per il divertimento dei più piccoli vi è un parco avventura. In un’altra stagione, più precisamente a Giugno, si corre la RESEGUP, 24 km di pura adrenalina! Trattasi di gara di corsa lecchese che parte dalla Piazza Cermenati in centro fino in cima al Resegone e ritorno. Questo evento diventa ogni anno sempre più importante e con sempre un numero maggiore di concorrenti.

57555_lecco_al_tramonto_lecco Lecco è tutto questo e molto di più! Voglio enfatizzare il fatto che vivo in zone meravigliose e voglio incitare le persone a venire a conoscere Lecco e i suoi dintorni. Spero di esserci riuscita!