Tag Archives: Ryanair

COME VISITARE BUCAREST IN SEDIA A ROTELLE

ITINERARIO: BUCAREST, CURTEA DE ARGES, SIBIU, MEDIAS, BIERTAN, SIGHISOARA, VISCRI, BRASOV, BRAN, SINAIA.

Ho raggiunto la capitale della Romania con un volo della Ryanair partito da Orio al Serio e atterrato a Otopeni. Il servizio navetta del Capitol Hotel, dove ho soggiornato, mi è venuto a prendere con un’auto al costo di 25 euro.

Premetto che non è stato semplicissimo girare a Bucarest in sedia a rotelle (senza prendere alcun mezzo di trasporto) perché alcuni marciapiedi presentano rampe molto molto ripide, altre hanno l’asfalto rotto, davanti ad alcuni attraversamenti pedonali vi è addirittura il gradino da superare e spesso bisogna fare dei giri lunghissimi per raggiungere il luogo prestabilito in quanto non vi sono strisce pedonali sulle strade ma solo sottopassaggi inaccessibili a causa dei numerosi gradini. Nonostante tutto questo e nonostante il fatto che fossi sola me la sono cavata bene. Merito sicuramente del mio Triride, diventato insostituibile nei miei viaggi e anche dell’aiuto delle persone davvero gentili che ho incrociato sulla mia strada che si sono rese disponibili nell’aiutarmi.

IL MIO ITINERARIO DURATO CIRCA 8 ORE.

Esco dal Capitol Hotel e mi dirigo al Giardino Cismigiu (700 mt) dove passo sentieri ombreggiati, un laghetto centrale e tanti alberi e fiori che circondano il tutto. I vari sentieri sono accessibili in carrozzina.

Dal giardino si intravvede il Palazzo del Parlamento dove ho prenotato anticipatamente una visita guidata. Per prenotare una visita nella lingua che desiderate dovete telefonare (in inglese) al numero 0040 0733-558102. Il disabile non paga. Il Palazzo del Parlamento di Bucarest risulta essere il secondo edificio amministrativo del mondo per estensione dopo il Pentagono. E’ ritenuta la creazione più tristemente nota del dittatore Nicolae Ceausescu. L’ingresso si trova sul lato nord dell’edificio in B-dul Natiunile Unite ed è munito di rampa. All’interno vi sono un bar e i servizi igienici (no bagno per disabili). Una volta mostrato il documento d’identità e passato il metal detector si inizia la visita. I primi numerosi scalini vengono evitati grazie a un montascale dove però non c’è spazio per il ruotino elettrico. Tutto il resto del Palazzo è collegato tramite ascensori. Inaccessibile in sedia a rotelle solo la terrazza ed i cunicoli sotterranei che in realtà non sono visitabili perché appartenenti ai Servizi Segreti. Nonostante lo sfarzo, i marmi ed il lusso utilizzato per abbellire il Palazzo ho sentito un senso di vuoto e tanta tanta freddezza. Ma vi consiglio di effettuare lo stesso la visita per approfondire e conoscere una buona parte di storia della Romania di quegli anni.

Da qui mi sposto verso il cuore della città (1,8 km), conosciuto come quartiere Lipscani, un intrico di strade dove vi sono negozi, bar, ristoranti e gallerie d’arte. In centro si incontra la Vecchia Corte Principesca, visitabile solo esternamente. Fu fatta costruire da Vlad Tepes (il personaggio letterario di Dracula) nel XV secolo. Accanto trovate la graziosa Curtea Veche, chiesa accessibile in carrozzina mediante rampa. I suoi interni sono impreziositi da icone d’oro.

A soli 350 mt ci si imbatte nella piccola ma affascinante chiesa ortodossa Stavropoles che ha resistito nel tempo i diversi terremoti. Essendo situata a solo un isolato di distanza da alcune vie principali, al primo colpo d’occhio sembra un pò fuori luogo. Il cortile esterno, costellato di lapidi, è accessibile, mentre gli interni della chiesa no.

Proseguendo per circa 800 mt arrivo davanti alla chiesa Cretulescu, situata in un angolo di Piazza della Rivoluzione. Costituita da mattoni rossicci risale al 700 ed è inaccessibile in sedia a rotelle a causa di numerosi gradini. Continuando ancora per 800 trovo sulla sinistra il Teatro Nazionale di Bucarest, uno dei più grandi d’Europa. Questo teatro ha sostituito quello vecchio distrutto durante la seconda guerra mondiale. Di fronte all’ingresso vi è un curioso gruppo di statue.

Ho lasciato per ultimo la visita alla Cattedrale Patriarcale nonché fulcro della fede ortodossa, distante 1,8 km dal teatro, per vederla illuminata di sera. Sorge su una piccola collina, è di origine seicentesca e presenta mosaici sia sulla facciata esterna che su quella interna. Accessibile mediante una rampa collocata sul lato destro.

Nonostante non abbia preso nessun mezzo pubblico ho notato che tutti i pullman che passano in città hanno il simbolo delle sedie a rotelle quindi presumo siano accessibili mediante pedana.

Black Friday: offerte voli e biglietti low cost per il weekend del 29 novembre 2019

Manca ancora un po’ al Black Friday 2019, ma è utile iniziare a farsi un’idea su quando cade e quali saranno i sconti per programmare le vacanze dei prossimi mesi. In vista del prossimo venerdì nero, il 29 novembre 2019  novembre, le compagnie inizieranno a vendere biglietti aerei (e non solo) a prezzi molto scontati

Grazie a queste promozioni potrete iniziare a programmare i vostri viaggi low cost in vista dei ponti 2020.

BLACK FRIDAY OFFERTE VOLI 29 NOVEMBRE 2019

Le compagnie aeree si preparano al famoso venerdì di sconti folli, il Black Friday 2019. In attesa della folle giornata di sconto, che avverà il prossimo 29 novembre, le compagnie prepareranno la lista dei biglietti per viaggiare in Europa per tutto il 2019 e per i primi mesi del nuovo anno. Ad aderire alle offerte ci saranno numerose compagnie aeree tra cui Ryanair, Volotea ed easyJet che, per tutto il finesettimana, offriranno voli a tariffe vantaggiosissime per tutta Europa. 

Anche eDreams aderisce al Black Friday con offerte voli + hotel che partiranno allo scoccare della mezzanotte del 29 novembre. Controllate il sito ufficiale per trovare la promozione che fa per voi. Le offerte di Expedia invece partiranno invece dalle 9.00 del 29 novembre, con soluzioni volo+hotel nelle principali capitali del mondo. Aderisce alla Giornata di sconti anche Logitravel, con offerte imbattibili per 24 ore. Potrete trovare sconti anche sugli alloggi, Hotels.com applicherà forti sconti a chi prenota il 29 novembre.

immagine presa da google

MIGLIORI OFFERTE VOLI PER IL BLACK FRIDAY 2019

Qui trovate una tabella con una selezione di offerte per il Black Friday

  • Ryanair da 4.99 euro – Milano – Barcellona
  • Ryanair da 4,99 euro – Milano – Belfast  
  • easyJet da 30 euro a/r – Napoli – Spalato
  • easyJet da 27 euro a/r – Milano – Ibiza
  • Ryanair da 16 euro – Roma – Porto 
  • Ryanair da 4,99 euro – Roma – Malta
  • easyJet da 19 euro a/r  – Milano – Cracovia 
  • easyJet da 40 euro a/r – Napoli – Ginevra
  • easyJet da 39 euro – Milano Madrid

RYANAIR BLACK FRIDAY

Il Black Friday di Ryanair prevede sconti fortissimi sui prezzi dei biglietti. Gli sconti inizieranno a mezzanotte di giovedì 28 novembre e dureranno per 24 ore, ma se non vi accontentate potrete sempre approfittare anche degli sconti del Cyber Monday, il lunedì successivo.
Si vola a Bruxelles, Berlino, Londra, Barcellona, Sofia, Siviglia, Lisbona a prezzi che vanno dai 4,99€ fino a 16,99€ a tratta. In questa settimana non è impossibile trovare offerte vantaggiose per volare a 6 euro a tratta anche nel weekend. Consultate il sito della compagnia per verificare le offerte aggiornate giornalmente.  Sono previsti inoltre sconti del 20% sui bagagli acquistati nella settimana del Black Friday. L’offerta è valida su tutti i voli acquistati dal 20 al 29 novembre per viaggiare tra dicembre 2019 e giugno 2020.

GUARDA ANCHE: CAPODANNO 2020

BLACK FRIDAY EASYJET

Easyjet offre sconti del 30% per tutta la settimana. Fino al 30 novembre troverete promozioni su oltre 50000 biglietti aerei. Potrete volare da tutta Italia a Barcellona, Londra, Parigi, Spalato, oppure scegliere le isole della Grecia e le Isole Baleari. Potrete volare a prezzi vantaggiosi fino a settembre 2020. Visitate il sito ufficiale della compagnia per scoprire tutte le offerte giornaliere. In offerta ci saranno anche i pacchetti di viaggio “Volo + hotel”. 

BLACK FRIDAY ALITALIA

Ancora non ci sono notizie ufficiali sulle offerte di Alitalia per il Black Friday. Sul sito potete trovare una sezione dedicata alle offerte di viaggio per tutto il mese. Qui il link con le migliori promozioni.

BLACK FRIDAY VOLOTEA

Volotea ancora non ha annunciato la sua adesione al Black Friday. Lo scorso anno la compagnia offrì voli per tutta Europa a partire da 14,99 euro. 

BLACK FRIDAY NORWEGIAN

Non perdete le offerte di Norwegian il prossimo 29 novembre 2019. Nelle 24 ore potrete prenotare voli economici per le capitali europee, gli Stati Uniti, Singapore e Bangkok.

Articolo preso dal sito web zingarate.com

Gli Oscar di Skytrax: ecco la migliore compagnia aerea al mondo del 2019

Luglio 2019

In occasione dell’Air Show di Parigi sono stati annunciati gli Skytrax Airline Awards 2019, premi che si basano sulle valutazioni espresse da oltre 21 milioni passeggeri. La migliore compagnia aerea al mondo non è europea e nemmeno americana ed ha vinto per il quinto anno di seguito. 

Nel corso del Salone internazionale dell’aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourgetzionale sono stati assegnati gli “Oscar dell’aviazione”, i premi di Skytrax, la rinomata società britannica che opera nel campo dell’aviazione. Si basano sulle valutazioni espresse da più di 21 milioni di passeggeri appartenenti a oltre 100 paesi tenendo conto dei diversi aspetti dell’esperienza di viaggio, tra cui qualità dei servizi, professionalità dell’equipaggio, comodità e pulizia. Ebbene, ad aggiudicarsi il premio più ambito, ovvero quello di “miglior compagnia a livello globale”, è stata (per il quinto anno consecutivo) Qatar Airways. La compagnia aerea statale, controllata dal Qatar, è nata nel 1993, ha sede a Doha e conta 200 aeromobili e più di 24.000 dipendenti. La top ten è ancora una volta dominata da compagnie asiatiche e mediorientali: in seconda posizione c’è Singapore Airlines, compagnia di bandiera dello Stato di Singapore, mentre sul podio sale anche la giapponese All Nippon Airways. E Alitalia? È settantaduesima. Ha guadagnato tre posizioni dall’anno scorso.

immagine presa da Google

Tra le low cost vince AirAsia

Anche la classifica delle migliori compagnie low cost vede al primo posto una compagnia asiatica, AirAsia, ma in questo caso la presenza europea è decisamente più nutrita: seconda si posiziona easyJet e il terzo posto è di Norwegian. L’irlandese Ryanair si è classificata al nono posto. Tra gli altri premi assegnati da Skytrax: Air Canada (miglior vettore del Nord America); Lufthansa (migliore compagnia in Europa); Qantas (migliore compagnia aerea in Australia); Singapore Airlines (miglior equipaggio di cabina) e l’inglese Virgin Atlantic (migliore premium economy).

Articolo preso dal sito web viaggi.corriere.it

Viaggi, a partire da novembre niente bagagli a mano gratis con la Ryanair: solo borse o mini zaini

Agosto 2018

Addio ai trolley a costo zero sui voli. A partire da novembre Ryanair ha deciso di porre delle misure restrittive sui bagagli che si potranno portare a bordo dei propri aerei, non consentendo più di salire a bordo con un bagaglio a mano senza pagare alcun addebito. Secondo Kenny Jacobs, Chief marketing officer della compagnia di voli irlandese low cost, tale decisione sarebbe scaturita per snellire i tempi di imbarco garantendo così un taglio dei ritardi che hanno complicato non poco le vacanze dei viaggiatori in quest’ultimo periodo. Per chi volesse imbarcare il proprio bagagli  mano quindi saranno possibili due strade: acquistare l’opzione di imbarco prioritario, ad una cifra di 6 euro a viaggio, oppure fare il check-in del bagaglio in stiva ma a prezzi ridotti rispetto alla spesa per tutti le altre borse più grandi. Chi invece vorrà portarsi il proprio zaino o mini bagaglio a bordo, dovrà assicurarsi che sia di dimensioni pari a 40x20x25 cm.

Articolo preso dal sito web www.siciliareporter.com

foto presa da Google

RYANAIR CAMBIA LE REGOLE PER IL CHECK-IN

Maggio 2018

Se viaggiate con Ryanair, e non volete pagare sovrapprezzi, attenzione a come cambia il check-in

Avete in programma un viaggio con Ryanair? Attenzione al check-in: dal 13 giugno 2018, saranno solo 48 le ore a disposizione dei viaggiatori per effettuarlo senza sovrapprezzo.

 È una scelta che porta con sé non poche polemiche, quella operata dalla celebre compagnia aerea low cost. Come si legge nelle nuove direttive pubblicate sul suo sito, a partire da mercoledì 13 giugno 2018, chi non avrà precedentemente scelto i posti a sedere avrà solamente 48 ore di tempo per effetturare il check-in online. Scendono così a 2 i giorni (prima erano 4), che consentono di portare a termine l’operazione senza pagare penali.
Secondo le nuove regole emesse da Ryanair, chi prenota (pagando) i suoi posti a sedere può effettuare il check-in online a partire da 60 giorni e fino a due ore prima del volo. Ma quanti soldi avranno sborsato per riservare i posti? Si va dai 4 euro di quelli normali fino ai 13 delle prime file e ai 15 richiesti dai posti che prevedono spazio extra per le gambe. Se poi avranno prenotato il servizio di imbarco prioritario, che dà la precedenza al gate, saranno incorsi in un ulteriore costo di 5 euro.

Chi non ha riservato alcun sedile, invece, potrà (anzi, dovrà) effettuare il check-in online a partire da 48 e fino a due ore prima del volo. In caso si arrivasse agli imbarchi senza averlo effettuato, attenzione, il costo fissato da Ryanair potrebbe pesare duramente sul costo del viaggio: la penale è infatti di 55 euro per gli adulti e i bambini paganti, e di 25 per i neonati.

Ovviamente, questa decisione non è stata ben accolta dai consumatori. Sui social la polemica è già entrata nel vivo, anche a seguito di altri comportamenti messi in atto dalla compagnia aerea. Compagnia accusata, tra le altre cose, di separare intenzionalmente famiglie e gruppi che prenotano insieme i loro biglietti ma optano per l’assegnazione casuale del posto. Il motivo? Secondo i viaggiatori, sarebbe dettato dalla volontà del vettore di vendere servizi extra.

In ogni caso, la decisione è ormai stata presa: per non pagare sovrapprezzi, altro non resta che rispettare le 48 ore messe a disposizione da Ryanair.

Articolo preso dal sito www.siviaggia.it

NUOVE REGOLE PER I BAGAGLI DELLE COMPAGNIE LOW-COST

Gennaio 2018

Mentre su Ryanair non sarà più possibile portare gratuitamente il trolley come bagaglio a mano, abbiamo ricontrollato come funziona sulle altre compagnie low cost. Ecco tariffe e penali

Dal 15 Gennaio cambiano le regole per i bagagli sui voli Ryanair: il trolley a mano non sarà più sistemato gratuitamente. Fanno eccezione solo zaini di piccole dimensioni e borsette, mentre coloro che vorranno imbarcare il proprio bagaglio dovranno sottoscrivere obbligatoriamente un pacchetto Premium. Ma come funziona sulle altre compagnie aeree low cost?

Con la tariffa base di Vueling, il bagaglio a mano può essere al massimo di 10 kg (55x40x20) e si possono portare a bordo anche una borsetta (35x20x20) e gli acquisti fatti in aeroporto; se voli con un neonato puoi portare tutto l’occorrente per il pupo.

Con la tariffa Excellence (la più cara) il bagaglio a mano può arrivare a 14 kg e quelli in stiva ( compresi nella tariffa) possono essere due di 23 kg ciascuno; sono inoltre compresi l’imbarco e lo sbarco prioritario, fino al 15% di spazio in più per le gambe e il posto nelle prime file.

Tutti i passeggeri Easyjet possono portare a bordo un solo bagaglio (56x45x25), senza limiti di peso, basta riuscire a sollevarlo e riporlo in cappelliera. Con la carta Easyjet Plus, con la tariffa flexi o acquistando più spazio per le gambe o viaggiando con un neonato, puoi portare un bagaglio aggiuntivo (45x36x20). Il bagaglio in stiva deve avere una dimensione massima (lunghezza+larghezza+altezza) inferiore a 275 cm ( costo da 11.69 a 44.19 € secondo la rotta selezionata) e deve pesare fino a 23 kg ( dal 15/11/17), si può arrivare fino a 32 kg acquistando solo online unità da 3 kg a 15 € a unità.

La tariffa base di Volotea comprende un bagaglio (55x40x20) a mano e una borsetta (35x20x20) che insieme non devo superare i 10kg. Il bagaglio in stiva deve pesare fino a 20 kg e costa 15€ online (fino a due ore prima), 40 € al check-in e 60 € all’imbarco, per ogni chilo successivo fino al peso massimo di 32 kg la tariffa è di 12 € al kg. Si possono imbarcare fino a 5 colli per un massimo di 50 kg.

Con Wizz Air si può portare a bordo gratuitamente un bagaglio (55x40x23 cm) fino a 10 kg, le misure massime dei bagagli in stiva sono 149 x 119x 171 e possono pesare fino a 20 kg o fino a 32 kg da 16 € a 120 € se comprato online o in aeroporto e secondo l’alta o la bassa stagione. Con il Wizz Priority il bagaglio viaggia in cabina gratuitamente insieme a un piccolo bagaglio ( 40x30x18).

Articolo preso dal sito www.vanityfair.it

RYANAIR: DA NOVEMBRE CAMBIANO LE REGOLE

Settembre 2017

Ecco cosa cambierà per chi vola

Il bagaglio a mano dimagrisce. La compagnia irlandese ha annunciato che dal 1° Novembre si potrà portare a bordo soltanto un bagaglio, mentre solo i viaggiatori con la Formula Imbarco Prioritario potranno portarne due. Non solo, cambierà anche il costo per quelli imbarcati, da 35 a 25 euro per ogni valigia. Parallelamente aumenterà anche la franchigia, da 15 a 20 chili per tutti i bagagli.

IL PERCHE’ DI QUESTA MANOVRA – Ryanair ha dichiarato che queste nuove misure hanno lo scopo di eliminare i ritardi durante gli imbarchi. Addio quindi a quantità di valigie stipate nelle cappelliere, addio perdita di tempo collettiva nel recuperare i proprio bagaglio stivato. Sembra poi che la compagnia di volo sia stata quasi costretta a questa scelta in quanto in questi anni in troppi hanno approfittato della possibilità di portare due valigie scegliendole di dimensioni non idonee. Vantaggi o svantaggi per chi è abituato a viaggiare? Di sicuro sappiamo che questa modifica costerà a Ryanair 50 milioni di euro all’anno che intende recuperare con nuove allettanti offerte.

Articolo preso dal sito https://www.ilmeteo.it/notizie/viaggi-ryanair-novembre-cambiano-regole?refresh_cens

SCOPRI L’ULTIMA STRATEGIA DI RYANAIR

Giugno 2017

Articolo preso dal sito www.huffingtonpost.it 

L’ultima strategia della Ryanair per compensare i prezzi stracciati: far pagare di più per sedersi accanto a qualcuno

Voli comodi e spesso a pezzi stracciati: sono questi due dei punti di forza della Ryanair, la compagnia di volo irlandese capeggiata da Michael O’Leary. Ma come riuscire a coprire tutti i costi d’impresa con biglietti che a volte arrivano a toccare i 10 euro? Proprio con la finalità di aumentare i profitti, è stata introdotta una novità per chi si imbarcherà in compagnia di amici, familiari e parenti: se si vorrà sedere accanto a loro, infatti, bisognerà pagare una quota supplementare.

RYANAIR.IT

A dare per primo l’annuncio della decisione della compagnia irlandese è stato il quotidiano El Confidencial, ripreso da HuffPost Spagna, ma il cambiamento è visibile semplicemente tentando di comprare almeno due biglietti sul sito della Ryanair. Quando si seleziona l’acquisto di un biglietto standard, allora, appare una schermata che ricorda come l’assegnazione automatica del posto comporti l’incertezza di non sedersi accanto a chi viaggia insieme a noi. Per evitare questo inconveniente, bisogna pagare una sovrattassa, attualmente in offerta del 50% in Italia e quindi equivalente a 2 euro.

RYANAIR.IT

In tal modo, la compagnia di O’Leary ha abolito l’assegnazione automatica dei posti numerati sul velivolo e la novità si aggiunge ad altri costi addizionali legati alla scelta del posto. Si paga in più, infatti, anche per sedersi sui sedili prioritari (per essere il primo a salire e a scendere: 15 euro in più a persona) o per avere un posto in cui riuscire ad allungare le gambe (altri 15 euro). Va da sé, poi, che per l’imbarco prioritario, l’aggiunta di bagagli a mano e il Fast Track la tariffa è a parte.

 Del resto, nel 2017 il costo dei biglietti Ryanair è diminuito in media del 13%, mentre i costi complementari saliti esattamente della stessa percentuale: e ad annunciarlo è stata la stessa compagnia. Se amate viaggiare in compagnia, allora, mettete da parte 2 euro a persona.  

I VIAGGI TRUFFA CHE ARRIVANO SU WHATSAPP

Novembre 2016

ATTENZIONE ATTENZIONE!

Una nuova truffa sta circolando nel mondo del web. Più precisamente arriva sotto forma di chat su Whatsapp… Il messaggio è il seguente:” Congratulazioni! Segui queste indicazioni per ricevere un regalo da duecento euro targato Ryanair“, oppure ” Vinci due biglietti Ryanair per duecento euro”.

Anche la compagnia aerea Ryanair è colpita dalla truffa, in quanto non ha mai dato il permesso di regalare biglietti per voli aerei. Tutto questo a che pro? Con la scusa del biglietto, che non arriverà mai, i truffatori immagazzinano e utilizzano i nostri dati personali a loro piacimento.

Tutti noi siamo pronti a raccogliere offerte di viaggio e proposte low-cost, ma bisogna tenere gli occhi aperti di fronte a questi specchietti per le allodole!

PAY ATTENTION!whatsapp

 

VOLI AEREI: NASCE LA CLASSE “ULTRA ECONOMICA”

Ottobre 2016

Al giorno d’oggi siamo abituati a prendere i “low cost“, voli aerei a basso costo che permettono di spostarsi da un posto all’altro del mondo senza spendere cifre astronomiche. Questi voli economici hanno definitivamente cambiato il mondo dell’aviazione civile, portando il viaggio aereo alla portata di tutte le tasche.

Ma l’americana Delta Airlines ha lanciato, lo scorso anno, una nuova classe aerea: la la basic economy! Posta un gradino sotto la economy, la basic economy ha un costo ancora inferiore ed i suoi biglietti possono venire pagati fino al 20% in meno.images

Vi sono però anche dei contro. Per esempio, il passeggero che acquista un biglietto in basic economy, non ha diritto a scegliere il posto a sedere  e viene imbarcato per ultimo sull’aereo. Inoltre è costretto a viaggiare col solo bagaglio a mano in quanto quello da stiva non è consentito.

Sicuramente varrà la pena comprare biglietti aerei in questa classe per i voli interni e per i tragitti non troppo lunghi, in modo che il viaggiatore può tranquillamente portare con se solo il trolley. E’ stato appurato che un volo da Chicago ad Atlanta, con la basic economy di American Airlines, costa circa 50 euro in meno. Questo risparmio notevole ha avuto consensi positivi tra i passeggeri. E non solo, anche altre due compagnie aeree americane, la United Airlines e la American Airlines, hanno deciso di adottare delle tariffe simili entro la fine del 2016.

Queste compagnie di volo americane non sono solite applicare queste tariffe e queste regole, che invece sono già in uso in Europa, in maniera simile, da Easyjet e Ryanair. Che questo faccia presagire la possibilità di ribassi anche nei voli intercontinentali?

Staremo a vedere…