Tag Archives: Stoccolma

STOCCOLMA: ATTRAZIONI IMPERDIBILI E ACCESSIBILITA’

Ottobre 2017

Il mio viaggio inizia da Milano Malpensa. Volo su Stoccolma con atterraggio all’aeroporto di Arlanda. Come raggiungere il centro città? Vi sono diversi modi, io ho scelto Arlanda Express, treno con fermate tutte accessibili in sedia a rotelle che in una ventina di minuti conduce nel cuore della capitale svedese. E’ la soluzione più veloce ma anche la più costosa:circa 28 euro a testa con biglietto gratuito per l’accompagnatore della persona disabile.

Arlanda Express

Alloggio all’hotel Comfort Stockholm, struttura handicap-friendly situata proprio accanto alla fermata dell’Arlanda Express e a soli 200 metri dalla stazione centrale da dove si possono prendere bus (tutti accessibili con pedana) e la metropolitana, anch’essa priva di barriere architettoniche in ogni fermata. Persino i bus Hop-on Hop-off, quelli rossi che effettuano il sightseeing della città, sono agibili in carrozzina.

 

Mi reco subito a Gamla Stan, parte vecchia di Stoccolma che personalmente ho adorato molto nonostante abbia detestato la pavimentazione acciottolata caratteristica dei centri storici perché fatico parecchio a muovermi con la mia sedia a rotelle. Questa zona pittoresca è piena di salite e di discese ma, nonostante questo, finivo sempre per cenare lì la sera. La scelta dei ristoranti e locali tipici è abbondante, ma fate attenzione ai prezzi! Purtroppo a Gamla Stan ho ricevuto la mia prima delusione: la sua famosa cattedrale non ha la rampa ma solo scale e per accedere al suo interno mi hanno dovuta aiutare i miei compagni di viaggio. Mi chiesi come sia possibile che una città del nord europa così all’avanguardia possa mancare proprio in questo. Fortunatamente il Palazzo Reale non presenta questi problemi. Spingetevi fino a Piazza Stortorget, che ospita tra l’altro il Museo del Nobel, per respirare l’atmosfera medioevale di questo centro città molto ben conservato.

Scendendo a piedi da Gamla Stan ci si trova di fronte all’isola di Kungsholmen da dove spicca il Municipio di Stoccolma che si affaccia maestoso sulle acque del Lago Malaren. Il suo interno ospita uffici, sale da cerimonia ed un ristorante di lusso dove pare avvenga il banchetto dei premi Nobel. Il landscape è davvero suggestivo, complice l’ora del tramonto quando gli ultimi raggi di sole illuminano le casette tipiche colorate che circondano la costa dell’isola.

Dicono che il modo migliore per vedere Stoccolma sia effettuare il tour dell’arcipelago in battello. In effetti è proprio così! Dall’acqua la città risulta splendere ancora di più! Peccato che non tutti i battelli siano accessibili in sedia a rotelle. Vi sono diverse proposte di navigazione suddivise in “isole da visitare” e in “tempo di permanenza”. Io ho scelto un’escursione di 50 minuti. Al molo di Nybrokajen, da dove sono partita, mi è stato detto che i battelli che navigano le isole in 50 minuti sono tutti inaccessibili, mentre quelli della durata di due ore e mezza hanno la pedana, ma non posso confermarlo dato che non l’ho potuto appurare.

IMPERDIBILI Per chi, come me, si ferma a Stoccolma quattro giorni consiglio vivamente queste quattro attrazioni che, a mio avviso, sono veramente irrinunciabili! – MUSEO SKANSEN situato sull’isola di Djurgarden. Il traghetto che conduce all’isola è accessibile tramite pedana. Skansen è il museo all’aperto più antico del mondo dove sono state trasportate delle case svedesi e delle botteghe del secolo scorso per far comprendere meglio come si svolgeva la vita in passato. E’ possibile entrare nelle abitazioni, acquistare prodotti artigianali nei negozi e scattare fotografie con persone vestite con abiti d’epoca intente a svolgere le attività di allora. Ma Skansen ospita anche gli animali nordici quali orsi bruni, lupi grigi, linci, foche, alci, barbagianni e molti altri. Il percorso è totalmente accessibile in sedia a rotelle anche se a volte si incontrano salite e discese piuttosto impervie e sulla strada si trovano bagni per disabili.

MUSEO DEGLI ABBA sito anch’esso sull’isola di Djurgarden. E’ divertente ed interattivo, espone gli abiti da scena della band e gli oggetti, mostra filmati ed interviste. Durante la visita è possibile cantare, ballare e perfino registrare una performance. Davvero imperdibile per gli amanti dello storico e famigerato gruppo svedese! Totalmente accessibile in sedia a rotelle con bagni per disabili!

CIMITERO NEL BOSCO il suo vero nome è Skogskyrkogarden, si trova nel quartiere di Enskede a sud della città ed è facilmente raggiungibile in metropolitana. Questo parco enorme ospita un cimitero divenuto sito Unesco per la sua bellezza e peculiarità. Fu disegnato agli inizi del ‘900 dagli architetti Asplund e Lewerentz e proprio qui riposa la diva Greta Garbo. Il percorso è accessibile ma per arrivare davanti alla lapide della Garbo bisogna superare dei gradini.

TUNNELBANA Il tour delle metropolitane (linee rossa, blu e verde) di Stoccolma. Oltre ad essere considerate una vera e propria opera d’arte, racchiudono un unico democratico pensiero, quello di rendere l’arte accessibile a tutti, disabili compresi. Ho visitato nove fermate ricche di sculture, mosaici, incisioni, dipinti e bassorilievi, ma non credo basti una giornata per vederle tutte. Quelle che più mi sono piaciute: Stadion, Radhuset, T-centralen e Solna Centrum.

COSA MANGIARE A STOCCOLMA  Salmone, fish and chips, merluzzo, baccalà e crostacei. Il pesce fresco non manca mai! Zuppe con orzo, piselli, maiale e patate. Salsicce di maiale fritte o bollite. E come dessert la tradizionale spettkaka, torta di mele delle dimensioni di un metro fatta con molte uova cotte allo spiedo.

Reputo la capitale della Svezia un pochino cara rispetto ad altre città d’Europa. Detto questo, vi consiglio di visitarla. In autunno i colori delle foglie le attribuiscono un fascino particolare. Ma credo che la sua bellezza si evinca in ogni stagione.

HOTEL COMFORT STOCKHOLM

NOME Hotel Comfort Stockholm

LUOGO Stoccolma, Svezia

INDIRIZZO Kungsbron 1, 111 22 Stoccolma

TELEFONO +46 8 – 566 222 00

INDIRIZZO EMAIL co.stockholm@choice.se

SITO WEB www.nordicchoicehotels.se

RAGGIUNGIBILITA’ E POSIZIONE posizione ottima accanto all’entrata della navetta aeroportuale Arlanda Express e a soli 200 metri dalla stazione centrale.

ENTRATA PRINCIPALE senza nessuna barriera, con porta che si apre automaticamente. Le aree comuni sono accessibili, per accedere al bancone della reception c’è la rampa e sulla sinistra vi è il bagno per disabili.

CAMERA Non è semplice trovare una camera spaziosa con bagno adeguato ad un buon prezzo nelle città del nord Europa. Solitamente vengono venduti loculi senza finestra dove è difficile muoversi in carrozzina e dove non risulta esserci nulla di veramente accessibile. La camera assegnatami in questo hotel, la numero 425 al quarto piano, è invece abbastanza grande ma anch’essa senza finestra. Dispone di due letti singoli con spazio letto muro sufficientemente largo per avvicinarsi con la sedia a rotelle. Tv, mini comodino accanto ai letti, telefono, no armadio ma solo appendiabiti al muro, smoke alarm, aria condizionata. Pavimentazione:parquet.

BAGNO Bagno spazioso, con maniglioni accanto al wc e doccia con seggiolino (non fisso) e maniglione. Manca la doccetta vicino al wc. Lavabo vuoto sotto per permettere alla carrozzina di avvicinarsi al meglio. Sapone liquido accanto al lavandino e alla doccia. Phon. Pavimentazione:piastrelle.

rampa per accedere all’ascensore

SERVIZI free wi-fi, banco escursioni, ristorante solo per la prima colazione, bar alla reception, porter service 24 ore su 24, ascensore

COLAZIONE abbondante con prodotti da forno e marmellate, yoghurt, latte e bibite. Niente dolci disponibili. Cibi salati.

PULIZIA voto 9

NOTE buon rapporto qualità prezzo tenendo conto che si è in Svezia, circa 50 euro a notte a testa in pernottamento e prima colazione. Cortesia del personale. Posizione strategica.

VIAGGI E DIVIETI

Giugno 2017

Si dovrebbe sapere che, viaggiando da un Paese all’altro, si va incontro a norme da seguire e a divieti da rispettare. Ritengo giusto sia così, per la buona educazione e per il rispetto non solo dei luoghi scelti ma anche e soprattutto delle persone che ci abitano.

Oggi ve ne elenco alcuni da tenere in considerazione se non si vuole incappare in multe salate o altro…

DIVIETO DI FUMO A DUBLINO fumare nelle aree vietate può comportare nella capitale irlandese una multa di 3000 euro!

BERE ALCOLICI IN STRADA se in città come Bruxelles e Berlino è legale, a Madrid vi può costare fino a 600 euro di multa!

FARE CHIASSO se a Copenaghen ve la potete cavare con una sanzione di appena 50 euro, in altre città come Madrid la multa può salire fino a 600 euro. Ma a Lisbona, StoccolmaReykjavík dovete essere ligi alle regole se non volete finire diretti in carcere!

VIAGGIARE SENZA BIGLIETTO chi di noi non lo ha mai fatto? Causa il ritardo o semplicemente perché non si sa dove acquistare il biglietto. Ma prestate attenzione: a Reykjavík vi chiederanno solo di scendere dal mezzo, mentre a Londra andrete incontro a multe fino a 1300 euro!

URINARE IN LUOGHI PUBBLICI non si deve assolutamente fare! Né in Italia né all’estero! Roma è la città più severa a questo proposito, la multa è di ben 10.000 euro!

IL ROMANZO PIPPI CALZELUNGHE COMPIE 70 ANNI

Novembre 2015

In questi giorni è ricorso l’anniversario dell’uscita dell’opera narrativa “Pippi Calzelunghe“. Sono già trascorsi ben 70 anni dalla creazione di questo personaggio che ricordiamo con le treccine rosse, le lentiggini, i dentoni larghi e con i calzettoni.

Astred Lindgren
Astrid Lindgren

L’autrice di questa bizzarra protagonista fu la scrittrice svedese Astrid Lindgren, che creò il personaggio di Pippi Langstrump (nota a tutti come Pippi Calzelunghe) nel 1945. E per festeggiare questo compleanno, la famiglia della scrittrice, ha aperto al pubblico la casa dove la Lindgren visse fino al 2002, quando morì all’età di 94 anni.

Il suo appartamento si trova a Stoccolma, in Svezia, al numero 46 di Dalagan. Lo scorso sabato 14 Novembre, come scritto qui sopra, gli eredi della famosa scrittrice hanno aperto le porte dell’appartamento che è rimasto intatto in ogni suo piccolo particolare. La data è stata scelta per celebrare non solo il 70esimo anniversario del romanzo, ma anche il compleanno della Lindgren che, se fosse stata in vita, avrebbe compiuto 108 anni. Oggi, in Svezia, un’associazione culturale porta il suo nome.Astrid

Tra le varie stanze è possibile visitare lo studio dove la scrittrice lavorava e dove ha steso tutti i suoi numerosi romanzi. E sulla scrivania è visibile la macchina da scrivere, gli occhiali ed altri oggetti personali della Lindgren. La visita non è consentita ai minori di 15 anni, scelta voluta dai parenti per fare in modo che i ragazzini non rovinino nulla all’interno. Le prenotazioni per visitare l’appartamento devono essere effettuate per tempo ed i gruppi di persone non devono superare le dodici per volta.

Invece tutti coloro volessero visitare la casa dove avvennero le riprese del telefilm di Pippi Calzelunghe si devono recare sull’isola svedese di Gotland, nel Mar Baltico, più precisamente nella cittadina di Visby. Villa Villacolle è ritenuta la vera casa di Pippi e, durante i mesi estivi, è possibile incappare in una Pippi in carne ed ossa ed assistere a divertentissime performance a tema presso il teatro del parco dei divertimenti, lo Kneippbyn Activity Centre.

Tanti auguri Pippi!

Casa di Pippi calzelunghe in Svezia
Casa di Pippi Calzelunghe in Svezia