Tag Archives: USA

DAL CANADA ALL’ARGENTINA CORRENDO

Maggio 2017

Non è la prima volta che vi racconto storie particolari da me definite “avventure da Guinness dei Primati“!

Quella di Jamie Ramsey è davvero un’impresa più unica che rara. E’ il primo uomo che, correndo dal Canada all’Argentina, ha percorso ben 17.000 km. Vi ricorda qualcuno? Ma certo, il famigerato Forrest Gump che, nell’omonimo film, ha interpretato un uomo dallo sviluppo cognitivo inferiore alla norma che ha corso per più di tre anni passando da una costa all’altra dell’America.

Ed è proprio a lui che Jamie Ramsey si è ispirato. Nel 2014 è partito da Vancouver in Canada ed ha attraversato gli Usa, il Messico, il Guatemala, El Salvador, l’Honduras, il Nicaragua, il Costa Rica, Panama, la Colombia, l’Ecuador, il Perù ed il Cile fino a raggiungere l’Argentina. Il suo viaggio durò 17 mesi.

Come ha pianificato la sua corsa Mr. Ramsey? In molti pensano che per affrontare una sfida del genere serva non solo tanta determinazione, ma anche e soprattutto una buona organizzazione. Ma non secondo Ramsey, che afferma di aver deciso solo il punto di partenza e quello di arrivo. Vivere all’avventura gli ha permesso di conoscere molte persone e di vivere le loro abitudini. Che dire, ci vuole sicuramente tanto coraggio! Ma in questo modo ha realizzato il suo desiderio…

In molti vorrebbero dare una svolta alla propria vita ma credono di non farcela…

Prendiamo esempio da quest’uomo normalissimo che è diventato straordinario seguendo semplicemente il suo cuore…

IL GRATTACIELO PIU’ LUNGO AL MONDO

Marzo 2017

New York City, USA. Pochi giorni fa, l’architetto Ioannis Oikonomou dello studio di architettura e urbanistica Oiio con sede a Manhattan, ha presentato la proposta per un nuovo e stravagante grattacielo.

The Big Bend“, questo è il nome che verrà dato all’edificio, risulterà essere il più lungo del mondo. Avrà la forma di una U rovesciata e rivoluzionerà lo skyline di Manhattan. Sorgerà in uno dei quartieri più lussuosi della città sulla 57esima strada.

Il grattacielo residenziale avrà una lunghezza superiore ai 1220 metri e sarà composto da due palazzi altissimi uniti da una curvatura di 180 gradi nella parte alta. La parte curiosa è che l’ascensore è stato studiato per salire in curva rimanendo in posizione orizzontale.

Secondo gli architetti dello studio Oiio “The Bid Bend” potrebbe essere la soluzione alle limitazioni di altezza vigenti nella città di New York.

 

NATALE: LE TRADIZIONI PIU’ STRANE

Dicembre 2016

Natale è ormai alle porte e quasi tutto il mondo si appresta a celebrarlo.

Quali sono le tradizioni e le abitudini più comuni? Per quanto mi riguarda potrei elencare il panettone, lo spumante, il presepe, il vischio, la frutta secca, il pranzo con i parenti… Giusto per citarne alcune.

Ma con questo mio articolo vi voglio descrivere le tradizioni natalizie più stravaganti del mondo.

Paese che vai usanza che trovi! Iniziamo dagli Usa, dove pare che si usi nascondere un cetriolo tra gli addobbi dell’albero…

La tradizione serba vorrebbe il “bondage” tra  genitori e  figli… Sconvolgente!

In Repubblica Ceca si mettono le squame di pesce sotto i piatti della cena natalizia

In India viene addobbato il banano come albero di Natale.

Nei Paesi caldi il Natale viene festeggiato in spiaggia con tanto di bagno nell’oceano…

E voi che tradizione natalizia bislacca conoscete?

L’OMINO IN SEDIA A ROTELLE DELLA LEGO

Agosto 2016

Sono disabile, quindi di parte, per questo motivo faccio doppiamente i miei complimenti alla Lego, azienda danese produttrice di giocattoli, per aver realizzato l’omino in sedia a rotelle. La Lego group è nota a livello mondiale per i suoi giochi basati sul mattoncino. Ha sede a Billund, in Danimarca, con uffici anche negli Usa, in Gran Bretagna, in Cina e a Singapore.

L’omino in sedia a rotelle della Lego ha debuttato alle fiere di settore di Norimberga e Londra, dopo che lo scorso anno la campagna “Toylikeme” su Change.org aveva chiesto proprio alla casa danese di rappresentare i 150.000 bambini disabili nel mondo. Questo tema deve essere stato molto sentito dato che le firme raccolte durante la petizione sono state 20.000.lego_disabilita3

La Lego ha preso seriamente in considerazione i feedback delle associazioni in difesa dei disabili facendo, con la produzione dell’omino in carrozzina, un gesto di civiltà non indifferente!

Bisogna considerare però, che non è la prima volta che una sedia a rotelle compare nella linea Lego. Nel 2015 la Duplo, appartenente alla stessa azienda danese, aveva messo in commercio un cubotto rappresentante un signore anziano in sedia a rotelle spinto da uno più giovane. Tuttavia pare non abbia ricevuto il consenso sperato.

Il nuovo Lego in questione è invece in vendita dallo scorso Luglio 2016 al prezzo di circa 40 euro.

 

VIAGGIARE IN GRAN BRETAGNA DOPO LA BREXIT

Giugno 2016

E’ ufficiale: la Gran Bretagna ha deciso di uscire dall’Unione Europea. Il 52% dei votanti hanno optato per i LEAVE, battendo di poco i REMAIN.

La maggior parte di noi ora si chiede come ci si deve comportare e, se cambierà qualcosa, in merito ai viaggi in Inghilterra, Scozia, Galles ed Irlanda del nord.

Se avete già prenotato un viaggio o una vacanza studio in Gran Bretagna state tranquilli! I costi del volo e dell’hotel rimarranno invariati. Non è necessario avere il passaporto ma basta la carta d’identità valida per l’espatrio per entrare ed uscire dal Paese. Non serve alcun visto d’ingresso a coloro desiderano trovare un lavoro momentaneo.

Approfittate della sterlina debole per visitare la Gran Bretagna quest’estate. Come avevano previsto gli esperti e lo stesso Tesoro inglese, la svalutazione e la perdita di potere d’acquisto della moneta inglese è iniziata subito dopo i risultati del referendum.images

Ma per i viaggi futuri? Si ipotizza che le tariffe saranno maggiorate, che bisognerà munirsi di visto d’entrata (per lavoro e per studio) se non si è cittadino britannico, che potrebbe non essere più sufficiente la tessera sanitaria ma servirà un’assicurazione medica di viaggio come attualmente negli USA. Inoltre alcune compagnie aeree low cost come Ryanair e Easyjet potrebbero spostare le loro sedi centrali nell’Europa continentale. Ma tutto questo è ancora da stabilire, se ne parlerà tra un paio d’anni quando la Gran Bretagna avrà rinegoziato i trattati con l’Unione Europea per le condizioni d’uscita.

Londra rimarrà una delle città più visitate al mondo?

 

LA PRIMA CITTA’ DEGLI USA DIVENTATA PATRIMONIO DELL’UNESCO. 

Febbraio 2015

Lo scorso Novembre, Philadelphia, quinta città per popolazione degli Stati Uniti d’America, nonché la più importante dello stato della Pennsylvania, è entrata a far parte nell’elenco dell’Unesco come patrimonio dell’umanità.  E’ la prima città degli Usa, con altre 266 sparse in tutto il mondo, a ricevere questa prestigiosa nomina. Philadelphia possiede un ricco valore storico, culturale e artistico.images (1)

Fu fondata nel 1682 da William Penn ed oggi risulta essere una delle più antiche città degli Stati Uniti. Già nel 1979, l’Unesco riconobbe patrimonio dell’umanità l’Indipendence Hall, edificio monumento dove, nel 1776, venne firmata la costituzione degli Stati Uniti.

A sole due ore di pullman da New York City, Philadelphia offre moltissimo ai suoi visitatori: grattacieli di vetro moderni si mischiano a casette più antiche a due piani fatte con mattoni rossi. Giardini e parchi curati da una parte e musei e gallerie d’arte dall’altra. Ospita inoltre uno dei più grandi musei d’America, il Museum of Art. Per accedervi, bisogna percorrere i 72 gradini della rinomata scalinata percorsa dall’attore Sylvester Stallone durante le riprese del film Rocky. In cima, proprio di fronte all’entrata principale, vi è anche una statua che rappresenta l’attore.

Non siete curiosi di scoprire questa città dai mille volti?

 

CASCATE GRANDIOSE!

Sono un’amante delle cascate. Le adoro tutte, dalle più maestose a quelle più piccoline. Ne ho viste un po’ in giro per il mondo… Ma quali sono le più spettacolari?

cascate-iguazu9CASCATE DELL’IGUAZU sul confine tra Brasile e Argentina. Le sue imponenti e bellissime cascate sono generate dal fiume omonimo. Il punto più spettacolare si trova sul lato argentino e prende il nome di “La Garganta del Diablo” ( Gola del diavolo ), profondo 150 metri e lungo 700. La maggior parte delle cascate si trovano nel territorio argentino ma è dal lato brasiliano che si ha la visione completa della Garganta del Diablo.

cascate_vittoriaCASCATE VITTORIA lungo il corso del fiume Zambesi che demarca il confine tra gli Stati dello Zambia e Zimbabwe. Sono tra le più belle del mondo! Sorgono in una gola profonda e stretta che permette di ammirare tutto il fronte della cascata dall’altra sponda, proprio di fronte al salto. La loro altezza media è di 128 metri e appartengono al patrimonio dell’umanità protetto dall’UNESCO.

imagesCASCATE DEL NIAGARA situate nell’America del nord tra gli USA e il Canada. Non sono altissime (52m) ma sono molto ampie e vaste. Sono tra le più conosciute e visitate del pianeta. Formano un complesso di tre cascate distinte originate dallo stesso fiume, il Niagara. Sono ubicate precisamente tra i laghi Erie e Ontario. Oltre che per la loro maestosità sono famose per la produzione di energia elettrica.

09MilfordSound-1024x768CASCATE DI MILFORD SOUND situate all’interno della principale attrazione della Nuova Zelanda: il Fiordiland National Park, che si trova sulla punta estrema sud dell’isola del sud. Imbarcandosi tra i fiordi di Milford Sound si ha la fortuna di navigare tra montagne, foche e cascate di acqua gelida di una bellezza disarmante! Attenzione a non avvicinarsi troppo al bordo della nave… La doccia è assicurata!

Cascate Marmore foto grandeCASCATA DELLE MARMORE bellezza tutta italiana. Tra le più alte d’Europa scende su un dislivello di 165 metri suddiviso in tre salti. Si trova in Umbria alla fine della valle scavata dal fiume Nera. Il suo nome deriva dai sali del carbonato di calcio che sono presenti sulle rocce simili al marmo bianco. Le sue acque vengono sfruttate intensamente per la produzione di energia elettrica nella centrale di Galleto.

Quali altre conoscete?

 

 

 

LE CASE PIU’ FAMOSE DEL MONDO

Dicembre 2015

Quali sono le case che, viste nei film o durante i viaggi in giro per il mondo, vi hanno appassionato maggiormente? Quali invece quelle che risultano essere le più famose? Ecco una classifica delle abitazioni più famigerate che sono entrate nella storia:

images (5)Al primo posto, senza dubbio, troviamo la “White House“, ovvero la “Casa Bianca” di Washington. E’ stata ed è tuttora la residenza ufficiale di tutti i Presidenti degli Stati Uniti d’America. Fu fatta costruire il 13 Ottobre 1792, a 300 anni esatti dalla scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo. Più piccola dal vivo che in fotografia, affascina ed incuriosisce allo stesso tempo!

images (4)Rimanendo in tema politico, non si può di certo escludere l’abitazione numero 10 di Downing Street, dove risiede il Primo Ministro inglese a Londra. La sua facciata è la più ripresa dalle televisioni di tutto il mondo. L’intero palazzo è di architettura georgiana.

9bc0ba8d10d97232aff5c03673b23ea0Rimanendo ancora a Londra, più precisamente al 221B di Baker Street, ecco la casa dove lo scrittore Sir Arthur Conan Doyle ambientò Sherlok Holmes. Nonostante sia stata solo l’abitazione immaginaria del famosissimo investigatore, tutt’oggi è ancora il luogo dove i fan indirizzano le loro lettere. Attualmente ospita il Museo di Sherlock Holmes.

images (2)In questa classifica di “case più belle del mondo” è d’obbligo includere Neverland, il ranch del mito americano del pop Micheal Jackson che chiamò come “l’isola che non c’è” di Peter Pan. Trattasi di un vero e proprio parco giochi situato tra Los Angeles e Santa Barbara, in California. Grande più di 11.000 metri quadrati, ospita al suo interno un parco privato, uno zoo, una stazione di treni, diverse piscine, laghetti e campi da tennis.

images (3)Dalla costa ovest degli USA passiamo a quella est dove, a Memphis, si trova Graceland, dimora del Re del Rock Elvis Presley. Dopo la Casa Bianca pare sia lei ad essere la più visitata in America. Elvis la comprò nel 1957 da una coppia che l’aveva chiamata “Graceland” in onore della figlia. Oggi è diventata un museo con tutti i ricordi e la tomba del cantante.

images (1)Torniamo in Europa con ben due case storiche. La prima si trova in Olanda, ad Amsterdam ed è stata l’abitazione-rifugio di Anna Frank. Qui vi abitò e si nascose in soffitta col resto della famiglia durante la persecuzione nazista. E proprio in questa casa scrisse il suo diario divenuto poi famosissimo. Dal 1960 è stata convertita a museo. Impossibile da visitare in sedia a rotelle a causa dei troppi gradini.

imagesConcludiamo la classifica con Casa Milà (la Pedrera) a Barcellona. Bellissima costruzione moderna di Antonio Gaudì è una tra le più visitate della città. A mio avviso è molto più particolare Casa Batlò, d’altronde Gaudì ne ha progettate di bellezze a Barcellona. Vi è solo l’imbarazzo della scelta!

 

Quale preferite?

 

THANKSGIVING DAY, IL GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO

Novembre 2015

Il Thanksgiving Day, ovvero il Giorno del Ringraziamento, è una festa di origine cristiana osservata negli Stati Uniti d’America e in Canada in segno di gratitudine verso Dio per quanto ricevuto durante l’anno trascorso. Le date della celebrazione sono differenti: negli USA si festeggia il quarto giovedì di Novembre, mentre in Canada il secondo lunedì di Ottobre.

images

Quest’anno, in America, il Thanksgiving si celebra oggi, giovedì 26 Novembre 2015. Ma cosa sono soliti fare gli americani in quello che risulta essere uno dei giorni più importanti dell’anno?

In tutte le abitazioni si cucina il tacchino che viene portato in tavola con patate dolci e torta di zucca. Gli americani amano molto le tradizioni e nel Giorno del Ringraziamento è d’obbligo pranzare tutti insieme ed offrire il tacchino anche ai vicini di casa.

A New York questa festa è molto molto sentita e, lungo le strade della Grande Mela, è possibile assistere a parate e feste. La più famosa è la Macy’s Parade, una sfilata di carri mascherati che percorre l’intera Fifth Avenue.cosa-fare-new-york-ringraziamento Sempre a Manhattan, il giorno dopo, si svolge il Black Friday (venerdì nero) che da inizio ufficialmente ai saldi natalizi. La borsa di Wall Street rimane chiusa solo il venerdì, mentre le scuole per l’intero week end. La città viene addobbata con luci ed ornamenti venendo così catapultati nel magico clima natalizio di NYC.

CURIOSITA’: a Washington, più precisamente alla Casa Bianca, ogni anno, qualche giorno prima del Ringraziamento si svolge la cerimonia della grazia presidenziale a due tacchini. Il Presidente degli Stati Uniti risparmia la vita a due tacchini destinati ad assere cucinati e mangiati. I due volatili vengono messi su un volo, categoricamente in prima classe, e spediti a Los Angeles dove prenderanno parte alla parata di Main Street a Disneyland. In realtà solo uno dei due tacchini apre la parata, l’altro funge solo da scorta.2015_11-thanksgiving

 

Happy Thanksgiving Day!

RESOCONTI DI EXPO 2015

L’esposizione universale ha chiuso da poco i battenti a Milano. In primis ci tengo a stillare una mia personale classifica riguardante i padiglioni che più mi hanno entusiasmata tra i 42 che ho visitato. Sul podio, al primo posto, metto senza ombra di dubbio il Kazakhstan. La terza sala che ospita il teatro in movimento mostra in 3D tutto ciò che di bello ha da offrire questo Paese. Al secondo posto piazzo Palazzo Italia dove spiccano le “sale degli specchi”. Mentre il terzo posto lo riservo al Giappone, col personale accogliente e con le sale interattive e all’avanguardia.

DA NON PERDERE anche la foresta all’aria aperta dell’Austria, il Sultanato dell’Oman, il Kuwait con le sue tende del deserto, la Cina, la Colombia, la Repubblica di Corea, l’Angola, la Russia, il Marocco, la Germania, Israele e l’Azerbaijan.

I PADIGLIONI SOPRAVVALUTATI sono, sempre a mio parere, gli Emirati Arabi, l’Argentina e la Svizzera. Troppe code per padiglioni non spettacolari.

I PADIGLIONI CHE MI HANNO DELUSA sono quello del Brasile, eccetto la tenda nient’altro, quello degli USA e quello dell‘Indonesia.

Mi sono documentata un pò per fornirvi alcune classifiche e statistiche riguardanti i padiglioni che sono stati i protagonisti principali di Expo 2015. Più di 21 milioni sono stati i visitatori dei quali l’88% hanno rilasciato un parere positivo e dei quali un terzo proveniva dall’estero. 60 sono i capi di stato che sono stati in visita all’Expo. Il Padiglione più apprezzato in assoluto è stato quello del Giappone, distanziato da Kazakhstan e Cina. La maggior parte delle persone che si sono recate all’Expo ha colto l’occasione di visitare anche Milano e il nord d’Italia.

I PADIGLIONI PIU’ ATTINENTI AL TEMA” NUTRIRE IL PIANETA” SONO: Padiglione Zero, Svizzera, Israele, Corea, Germania, Emirati Arabi, Giappone, Kazakhastan e Francia.

I PADIGLIONI PER LA MOVIDA SERALE sono Repubblica Ceca, Belgio, Argentina, Olanda, Spagna, Messico e Germania.

I PADIGLIONI CHE HANNO PRESENTATO MEGLIO I LORO PAESI SONO: Colombia, Thailandia, Estonia, Turkmenistan, Ecuador, Oman, Marocco, Angola, Belgio, Azerbaijan e Slovacchia.

Scrivendo a proposito dei protagonisti di questo Expo di Milano non si può non citare lui, il più fotografato dell’estate: l’albero della vita.E la bella notizia giunta da poco è che quest’ultimo, insieme a Palazzo Italia e al Padiglione Zero resteranno lì dove sono. Così ha dichiarato Giuseppe Sala, il commissario di Expo. A partire dalla primavera 2016 questi tre colossi saranno riaperti ed accoglieranno tutti i visitatori che avranno voglia di vederli o di rivisitarli.